facebook rss

Il campionato italiano beach volley
arriva sulla sabbia di Falconara

SPORT - Parte domani il torneo B1 nell'ambito della rassegna nazionale che si concluderà a fine mese con le finali a Catania. L'evento sarà ospitato nei campi realizzati e gestiti su concessione del Comune dall’associazione ‘Beachvolley for freaks'
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Parte domani sabato 11 agosto, nei campi realizzati e gestiti su concessione del Comune dall’associazione ‘Beachvolley for freaks’, sulla spiaggia di Palombina Vecchia, il torneo B1 nell’ambito del campionato italiano di beach volley maschile, cui partecipano coppie che potranno così ottenere punteggio per iscriversi alle finali organizzate a Catania a fine mese. Il montepremi è di 1.500 euro e le gare si disputeranno con un girone a doppia eliminazione. Sono 20 le coppie che domani a partire dalle 9.30, dopo una riunione tecnica, accenderanno la sfida, che proseguirà anche domenica. Per spezzare la fatica, sabato sera il Labirratorio Beach ospiterà tutti i giocatori per l’apericena e musica in spiaggia. «Nella nostra città – è il commento dell’assessore allo Sport Marco Giacanella – insistono molte realtà sportive che coinvolgono tantissime persone di ogni fascia di età. Come Comune cercheremo sempre di valorizzare questo genere di iniziative che hanno il merito, tra l’altro, di attirare persone anche da fuori regione. L’opportunità di incentivare e valorizzare il turismo sportivo potrebbe rappresentare un volano economico e sociale per la città». I quattro campi che ospiteranno il torneo, accanto allo chalet Labirratorio Beach, al confine con Ancona, sono stati realizzati in un luogo simbolo per il beach volley falconarese: proprio nello stesso tratto di litorale, negli anni Ottanta, vennero realizzate le prime strutture sulla spiaggia, che diedero vita a una vera e propria tradizione del territorio. Anche per questo il Comune di Falconara, durante la scorsa legislatura, strinse un accordo con l’associazione Beachvolley for freaks, guidata da due campioni della pallavolo come Claudio Carletti e Leondino Giombini, per la realizzazione degli impianti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X