facebook rss

Ubriaca aggredisce a schiaffi
e graffia il gestore del locale:
finiscono entrambi all’ospedale

ANCONA - Nella colluttazione avvenuta stanotte in piazza Rosselli ha avuto la peggio la donna, giudicata guaribile in 10 giorni, mentre il barista che gli aveva negato da bere se l'è cavata con 2. Sul posto i poliziotti delle volanti. Denunciato un altro uomo per oltraggio e minacce a pubblico ufficiale con multa per ubriachezza
Print Friendly, PDF & Email

 

Maxi controlli della polizia in Ancona nelle ultime 24 ore, con una incisiva presenza di agenti per una capillare attività di prevenzione e repressione di ogni forma di illegalità. Prosegue l’attività di controllo del territorio della Polizia di Stato, fortemente voluta dal questore Claudio Cracovia. I poliziotti delle Volanti sono stati chiamati ad intervenire in diverse occasioni a seguito di liti causate da persone in stato di ubriachezza. E’ il caso dell’intervento effettuato verso le 20.30 di ieri 28 dicembre in Piazza Rosselli, dove il titolare di un esercizio pubblico si è rivolto al 113 in quanto un marocchino ubriaco era entrato nel locale ed aveva chiesto di bere alcolici, richiesta giustamente non esaudita dal commerciante. Giunti subito sul posto, gli agenti sono stati oltraggiati dal marocchino con frasi offensive dell’onore e del decoro dei pubblici ufficiali estendendo le offese e le minacce anche al titolare del kebab. Il marocchino, 52enne in regola con le norme sul soggiorno, è stato accompagnato in questura dove ha trascorso il resto della serata in quanto veniva denunciato per oltraggio e minacce a pubblico ufficiale e sanzionato per ubriachezza

Verso le ore 2.10 di questa notte, altri equipaggi delle Volanti intervenivano sempre in piazza Rosselli dove, presso un altro locale pubblico, era stata segnalata una lite tra il gestore ed una signora marocchina. Anche questa volta, la lite era nata in quanto la cliente era entrata nel locale in stato di ubriachezza ed aveva chiesto al gestore di bere alcolici che, ovviamente, il gestore non gli aveva venduto. Quest’ultimo poi era stato aggredito dalla donna con schiaffi e graffi; ne nasceva una colluttazione che si spostava fuori dal locale dove ad avere la peggio era la donna poi soccorsa da un ambulanza del 118 che ha provveduto a trasportarla presso il pronto soccorso dell’ospedale di Torrette. Qui i medici le hanno refertato alcune contusioni guaribili in 10 giorni. Anche il gestore è ricorso alle cure mediche per alcune escoriazioni guaribili in 2 giorni. Sul fatto sono in corso ulteriori accertamenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X