facebook rss

Parcheggi in centro, allo studio
soste veloci per il carico/scarico

OSIMO - Ieri sera l'assemblea di quartiere con gli amministratori comunali. I residenti hanno chiesto di anticipare alle ore 19 la possibilità di posteggiare negli stalli ad alta rotazione e maggiori controlli sugli schiamazzi notturni
Print Friendly, PDF & Email

Corso Mazzini

 

Assemblea del quartiere Osimo Centro-Borgo partecipata, ieri sera, a palazzo comunale di Osimo. Il cuore delle città continua a spopolarsi ma i nodi da sciogliere, ormai da decenni, restano invariati: parcheggi, sosta selvaggia, rumori e schiamazzi notturni per chi si attarda per i vicoli dopo aver trascorso una serata nei locali, e maggiore pulizia dei selciati.

Il sindaco Pugnaloni ad un consiglio di quartiere (foto d’archivio)

Al confronto pubblico, convocato dal presidente Antonio Tusi, hanno partecipato il sindaco Simone Pugnaloni, l’assessore Federica Gatto e, tra gli altri, anche il comandante della Pm, Graziano Galassi. «Ieri abbiamo affrontato diversi argomenti, dalla sperimentazione della tariffa puntuale sui rifiuti presentata da Astea, alla pulizia del centro storico, la richiesta di maggiore presenza della polizia locale in centro, alle problematiche della sosta – ricorda Federica Gatto – Per ciò che concerne la polizia locale, nei prossimi giorni partiranno i lavori per la realizzazione di un ufficio della polizia locale proprio in centro, che sarà ubicato nel palazzo comunale su via San Francesco: l’attuale bar presente sarà suddiviso in due locali in modo di garantire anche la permanenza di questa attività commerciale. Qiesto garantirà una maggiore sorveglianza del centro cittadino».

L’assessora Federica Gatto

I PARCHEGGI – Sono stati però i parcheggi al centro del dibattito. L’assessore ha fatto un resoconto dei risultati ottenuti nell’ultimo quinquennio per migliorare la qualità di vita del salotto cittadino, ritenendosi soddisfatta degli esiti. «Ci sono stati un abbassamento del costo del pass, la possibilità dei residenti di sostare al maxiparcheggio, l’allungamento dell’apertura del Tiramisù, la creazione di 30 stalli a disco orario nelle vie soggette ad alta rotazione per permettere anche la sosta dei residenti- elenca l’assessore Gatto – Il nuovo software permette inoltre il rinnovo online dei pass che ha azzerato i tempi di attesa e ritiro di tali documenti permettendo ai residenti di non dover più recarsi presso il comando di Polizia locale: basta semplicemente pagare il bollettino, anche online, e compilare un modulo presente sul sito comunale». Nel corso dell’incontro alcuni residenti hanno anche proposto di rendere più flessibile i tempi delle aree di sosta ad alta rotazione, dove chi abita in centro può parcheggiare solo dalle 20 alle 9 e dalle 12 alle 15. E’ stato chiesto di anticipare la possibilità di parcheggiare in questi stalli blu dalle ore 19 tutti i giorni come avviene già di sabato pomeriggio. «Gli uffici valuteranno la sostenibilità e quanto tali misure possano incidete in termini temporali ed economici. – spiegano gli amministratori comunale – Valuteremo poi di gestire al meglio anche gli stalli destinati al carico e scarico: l’idea è di istituire un limite temporale in modo tale che essi possano essere appunto sfruttati, a beneficio di tutti, per brevi soste proprio nelle zone più centrali per permettere appunto di caricare o scaricare merci». In futuro la realizzazione di un parcheggio-silos in un palazzo del centro potrebbe aiutare a contenere i disagi. Il sindaco ha rammentato che sarebbe state prospettare diverse soluzioni. Verrà invece fin da subito garantita una maggiore attenzione per la pulizia delle strade sporcate dalle deiezioni canine, «attivando maggiori controlli sui proprietari e soprattutto prevedendo una più frequente pulizia»

Rosalia Alocco

I RESIDENTI – «Molte testimonianze hanno messo in evidenza però che sono proprio i residenti muniti di permesso sosta i più bersagliati dalle multe non riuscendo a rispettare il ferreo regolamento comunale che ci vieta molte zone ed orari. – ribatte Rosalia Alocco, di ‘C’Entro’, il comitato dei residente del centro storico – Lo stesso sindaco ieri sera ha affermato che molte trattative immobiliari falliscono causa la mancanza di garage e problema parcheggi. Purtroppo non sono state prese in considerazione le richieste di far parcheggiare i residenti anche nelle zone ad alta rotazione a partire dalle 19, un’ora prima rispetto al limite temporale che oggi finisce alle ore 20. È stato promesso un allargamento di spazi bianchi per soste brevissime (15-30) minuti per permettere di scaricare la spesa o per soste veloci anche a vantaggio dei residenti». Mentre non sono state fornite sufficienti risposte sull’inquinamento acustico.«I residenti di corso Mazzini – sottolinea Rosalia Alocco – hanno espresso le loro problematiche che si sono acuite nell’ultimo anno, correlate alla sosta selvaggia nella piazza comunale senza che vi sia una adeguata repressione dei comportamenti che contravvengono ai regolamenti vigenti in tema di parcheggi e rumori. I residenti, pertanto, auspicano incontri più operativi con soluzioni adeguate».

MURO DELLA GENTILEZZA – Prima dei saluti si è fatto accenno anche al ‘Muro della Gentilezza’ che una residente del centro ha proposto di realizzare in piazza Sant’Agostino, progetto che ha un po’ diviso la platea non tanto per la finalità umanitaria sottesa quanto per la gestione stessa dei capi d’abbigliamento che dovrebbero essere lasciati appesi ad un muro della piazzetta. Pur apprezzando l’ipotesi, il sindaco Pugnaloni ha evidenziato come sia indispensabile coinvolgere le associazioni impegnate in azioni solidaristiche e benefiche, come la Caritas diocesana, il Campanile, il Punto Baratto, per organizzare e strutturare eventualmente un progetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X