facebook rss

“Noi ci siamo, ora mancate voi!”
Negozianti jesini pronti a ripartire

JESI - Conto alla rovescia per il riavvio di negozi, bar e parrucchieri. Titolari al lavoro per igienizzare i negozi e adeguarli alla normativa
Print Friendly, PDF & Email

Maria Marchegiani

 

 

di Talita Frezzi

 

Conto alla rovescia per la ripartenza. Attesissima la giornata di domani per la riapertura di negozi, bar, parrucchieri ed estetisti. In queste ore i titolari stanno adeguando le proprie attività alle normative sanitarie, procedendo a una riorganizzazione degli spazi, alla sanificazione degli ambienti e all’installazione di detergenti, all’affissione di tutti i cartelli che indicano le buone pratiche per il contenimento del Covid-19.
Emozione, apprensione e tante cose da fare per accogliere al meglio i clienti. Ma soprattutto, una grande gioia di tornare al lavoro.
«Sanificazione in corso, ci siamo quasi! », annunciano Tiziano e Gloria del negozio d’abbigliamento “Glory” di via Mura Occidentali, postando un’immagine di Tiziano Mattioni con mascherine e scope alla mano, lasciando intendere che c’è grande lavoro dietro l’imminente riapertura.

Tiziano Mattioni

Stessa immagine con tanto di filmato esplicativo arriva dall’artigiana orafa Maria Marchegiani, titolare di Arte Orafa Marchegiani in via Pergolesi, che proprio il 15 maggio ha festeggiato i 16 anni di attività: «abbiamo scelto Sanificando per una disinfezione preventiva così da essere pronta alla ripartenza lunedì. Oltre alla normativa abbiamo anche scelto di igienizzare tutta l’aria della boutique del gioiello e del laboratorio con un trattamento all’ozono così da garantire anche aria nuova e pulita per i clienti e per i nostri collaboratori».

Paola Guerrini con le sue collaboratrici

Mascherine e tanto ottimismo per ripartire anche da Chery moda di Paola Guerrini in via Cavour: la titolare si fa immortalare insieme alle sue due collaboratrici in un negozio super assortito e sanificato.
«Finalmente ritorneremo – scrive sui social – è stata dura e forse lo sarà ancora un po’, ma con tutte le massime accortezze cercheremo di fare del nostro meglio. Intanto pulizie fatte, sanificazione del locale fatto, igienizzazione dei capi fatta. A noi un forte in bocca al lupo».
Un’immagine sorridenti e splendenti delle titolari con l’addetta alla vendita invita a ripartire da “Lys profumerie” negozio nel complesso commerciale Arcobaleno, dove a locale sanificato e con tutti i parametri della sicurezza si potrà fare shopping con orari più ridotti.

Le titolari e l’addetta alle vendite di Lys Profumerie

 

Emozioni d’Oro

Sono impegnatissimi nella pulizia e igienizzazione dei locali anche da “Emozioni d’Oro”, gioielleria di corso Matteotti dove viene anche garantito il servizio di acquisto online dei gioielli e la consegna a domicilio, per quei clienti che preferiscono non andare ancora in negozio.
Un momento molto importante di ripartenza anche per parrucchieri ed estetisti. Forbici affilate e mascherine pronte, erano i più attesi dai clienti.
In pole position c’è lui, Graziano Fabrizi alias Figaro che con un cartello ad hoc invita alla prudenza: «Uno alla volta, uno alla volta, per carità! Per carità! Figaro qua! Figaro là!».

Il cartello di Figaro

Anche Daniel Costantin Hasca prepara alla riapertura con una immagine simbolica: insieme al suo staff di collaboratrici, distanti ma vicine nell’intento di tornare al lavoro al servizio della clientela, rende note le direttive della nuova organizzazione del lavoro: «18 maggio 2020? noi ci saremo! – scrive Daniel Hasca, titolare del salone Alternative dentro alla galleria del centro commerciale La Fornace – dopo qualche incertezza sulla data e sulle modalità per poter riprendere le attività finalmente ci siamo: lunedì riapriremo le porte del salone e ripartiremo. Igienizzante ce l’abbiamo, le distanze di sicurezza saranno rispettate, la voglia di lavorare quella ce la mettiamo da sempre ma oggi più che mai, cosa manca? Mancate voi! Sarà necessario prendere appuntamento solo tramite messaggio alla pagina o tramite whatsapp; gli appuntamenti avranno una durata massima di un’ora e mezza/un’ora e quaranta minuti per poter riuscire a garantire il servizio a quante più persone possibili; per gli appuntamenti al momento non riusciamo a garantirvi chi tra noi vi seguirà. Questo per poter gestire tutti nei tempi previsti e per poter lavorare tutti senza incorrere in sovraccarichi e ritardi. Importantissimo: ci raccomandiamo l’estrema puntualità in quanto al momento non possiamo proprio permetterci di recuperare tempo sugli altri appuntamenti a seguire».

Daniel Hasca e il suo staff



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X