facebook rss

«Giampieri va riconfermato
presidente dell’Autorità Portuale»
Lanciata la petizione online

ANCONA - Associazioni, sindacati, Camere di commercio e operatori portuali di Marche e Abruzzo chiedono al ministro dei Trasporti De Micheli e ai governatori Acquaroli e Marsilio di «non mettete in discussione quello che funziona: l’uomo giusto c’è già»
Print Friendly, PDF & Email

Rodolfo Giampieri (a destra) con il governatore Acquaroli

 

«Non mettete in discussione quello che funziona: l’uomo giusto c’è già». Con una petizione lanciata sulla piattaforma Change.org, associazioni, sindacati, Camere di commercio e operatori portuali di Marche ed Abruzzo chiedono al ministro dei Trasporti, Paola De Micheli, di riconfermare Rodolfo Giampieri al vertice dell’Ap Adriatico Centrale. E’ proprio questa la candidatura «da non mettere in discussione». I proponenti della petizione, Rolando Ridolfi, Carlo Sprovieri, Peppe Bartolucci, Giovanni Manzotti e Alessandro Zitti chiedono «al ministro e alla regioni di compiere una scelta di buon senso e in controtendenza: scegliere mettendo al centro l’interesse pubblico delle comunità e dei territori. non è questo il momento di giocare sulla pelle dei lavoratori dei porti marchigiani e dell’economia adriatica minandone la già difficile ripresa». Al ministero e ai Acquaroli e Marsilio ricordano che «in questi giorni si sta giocando una partita molto importante per il futuro, non solo della città di Ancona, ma dell’intera regione: il rinnovo del vertice dell’Autorità Portuale di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale, organismo pubblico che amministra e sovrintende alla gestione dei porti in un’area vasta che va da Pesaro sino ad Ortona e che vede al centro lo scalo internazionale dorico» si legge nel testo della petizione.

Che prosegue:«Dopo la riforma del 2016, il presidente viene nominato con decreto del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti previa intesa con le Regioni interessate (Marche, ma anche Abruzzo): una partita che si sta consumando nelle segrete stanze della politica, lontano dai territori, e che avrebbe, invece, una soluzione naturale e ampiamente condivisa nel rinnovo dell’attuale Presidente Rodolfo Giampieri. Per una volta, l’uomo giusto al posto giusto c’è già. Uomo della società civile e dell’economia, commerciante, presidente della principale associazione regionale degli imprenditori del terziario, già presidente della Camera di Commercio di Ancona e del Forum delle Camere di Commercio dell’Adriatico, ha assunto la guida dell’Autorità Portuale nel 2016 avendo, da allora, un ruolo determinante per il perseguimento di molti risultati. Alcuni già conseguiti, altri in cantiere ma già progettati e finanziati: per citare solo i principali: difesa del ruolo del porto di Ancona nell’ambito delle riforma: riconoscimento dell’Autorità di sistema portuale e riorganizzazione amministrativa; sviluppo infrastrutturale : nuovi spazi per container (banchina 26), demolizione silos e destinazione banchine ai traghetti, nuova banchina 22 per le merci; logistica e ambiente : spostamento Tir presso ex scalo Marotti, informatizzazione procedure portuali, accordi con le compagnie di navigazione per uso di carburanti a ridotto impatto ambientale, progetto PIA per monitoraggio dell’aria; rilancio della cantieristica e raddoppio area Fincantieri; sviluppo del settore croceristico e dei servizi turistici in area portuale; recupero del patrimonio culturale e architettonico del porto e del rapporto con la città : apertura e valorizzazione del Porto Antico, messa in sicurezza e restauro della Lanterna Rossa, nuovo Mercato Ittico, nuova illuminazione del Waterfront».

Rodolfo Giampieri con la sindaca di Ancona, Valeria Mancinelli

A sostegno della ricandidatura di Giampieri i promotori della petizione, unendosi al coro degli altri appelli, aggiungono che «porti, città e regioni come le nostre, sempre a rischio di marginalizzazione, hanno assoluto bisogno che il lavoro non venga interrotto, nell’interesse dei cittadini e di tutte le forze sociali del territorio. Non è un caso che a sostegno di Giampieri si siano già espresse con vigore tutte le categorie economiche datoriali e sindacali, la Camera di Commercio delle Marche e quella di Chieti-Pescara, la stragrande maggioranza di amministratori locali e dei cittadini anconetani. Anche per loro l’uomo giusto c’è già».

Futuro del porto, Mancinelli: «L’Authority ha fatto bene, continuare su questa strada»

Nomina presidente Autorità Portuale: «Serve continuità»

Presidenza Autorità Portuale: «Rinnovare subito l’incarico a Giampieri»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X