facebook rss

Osimo 2022, le scuole al centro
dell’agenda amministrativa

L'ASSESSORE Alex Andreoli riepiloga i progetti in fieri, dalla nuova primaria di Campocavallo alle medie del centro storico, inserendo tra i primi interventi del nuovo anno la riqualificazione delle facciate esterne della 'Marta Russo'
Print Friendly, PDF & Email

Alex Andreoli

 

 

Il 2021 ha portato in dote al Comune di Osimo un nuovo indirizzo di studi, il Liceo delle Scienze Umane presso l’Istituto d’Istruzione Superiore Corridoni Campana. Chissà se il 2022 permetterà di ampliare il ventaglio dell’offerta formativa con l’avvio della procedura per l’istituzione in città anche di un Liceo Sportivo. «Il liceo delle Scienze Umane ha richiesto un lungo iter per l’approvazione dell’indirizzo prima presso la Provincia di Ancona e poi presso la Regione e l’Ufficio Scolastico Regionale, raggiunto grazie al lavoro di squadra con l’Istituto Corridoni Campana e il suo Consiglio d’Istituto. La città e i comuni limitrofi hanno saputo apprezzare sin da subito la novità, visto l’importante numero di iscritti che ha permesso sin dal primo anno la formazione di 3 sezioni» ha ricordato l’assessore Alex Andreoli nel corso della conferenza stampa di fine anno, svolta a palazzo comunale  pochi giorni fa.

LA NUOVA SCUOLA DI CAMPOCAVALLO – Altro punto importante dell’anno appena trascorso è stato il progetto della nuova scuola primaria di Campocavallo. «Con l’uscita dal fondo Miur che ne ha bloccato per anni la realizzazione, – sottolinea l’assessore – dopo aver definito le tempistiche per la progettazione e la realizzazione del nuovo plesso con gli uffici e dopo esserci confrontati con l’istituto Caio Giulio Cesare sulle caratteristiche e gli spazi necessari, si è proceduto ad agosto con l’affidamento della progettazione definitiva ad una rete temporanea di professionisti. In seguito all’aggiunta di importanti migliorie progettuali e di ulteriori spazi per la scuola e la palestra, visti anche gli aumenti dei prezzi che interessano il settore edile, si è adeguato a 4 milioni l’importo a disposizione per la realizzazione. A  novembre la Giunta ha approvato il progetto definitivo: una scuola di 1800 mq con 10 aule per una doppia sezione, 2 aule interciclo per attività laboratoriali, aula mensa, una biblioteca, uffici, servizi igienici, un portico di 220 mq e area verde intorno alla struttura. Il plesso sarà dotato di impianto fotovoltaico, alcune pareti mobili per poter rimodulare gli spazi interni, ed ogni aula sarà dotata di un sistema di areazione meccanizzata. Accanto alla scuola sarà realizzata una palestra di circa 500mq, che potrà essere utilizzata dalla scuola e dalle associazioni sportive del territorio.   Si è proceduto poi con la richiesta di mutuo a Cassa Depositi e Prestiti per finanziare un appalto integrato che prevede la progettazione esecutiva e la realizzazione dell’opera».

LA NUOVA SCUOLA MEDIA DEL CENTRO STORICO – Sempre nel 2021 si è ottenuto un importante finanziamento di 4,2 milioni con il bando Pinqua – Piano Nazionale per la Qualità dell’Abitare, che prevede fra le opere finanziate la riqualificazione della seconda ala del plesso di Santa Lucia, al fine di dotare la scuola secondaria Krueger di una propria sede in centro. «E’ stata effettuata e presentata la valutazione della vulnerabilità sismica dell’edificio in questione con relativo progetto di fattibilità, che ha dimostrato la possibilità di riqualificare la struttura esistente senza abbattimento. – ha proseguito Alex Andreoli – Nel corso del 2021 sono state portate a termine numerose opere di manutenzione ordinaria e straordinaria di alcuni edifici scolastici: fra queste il rifacimento completo della guaina del tetto all’infanzia di Passatempo lo scorso Gennaio con successiva ritinteggiatura, la riorganizzazione di alcune aule al Borgo e a Piazzale Bellini, il posizionamento di un giunto tecnico all’infanzia di Campocavallo, la risistemazione del giardino esterno della scuola secondaria di Osimo Stazione».

IL RESTYLING DEI PLESSI SCOLASTICI – Durante l’estate si è portato a termine un importante intervento presso l’infanzia Fornace Fagioli, consistito nel rifacimento della pavimentazione del piano terra con la creazione di un nuovo solaio areato per un miglioramento dell’habitat scolastico ed un maggior risparmio energetico. I lavori sono stati finanziati per 60mila ? con fondi intercettati da enti sovraordinati e per 18mila euro con fondi comunali. Seguiranno ulteriori opere per l’areazione degli spazi grazie ad un ulteriore finanziamento di 17mila euro a cui siamo riusciti ad accedere. Altri lavori, terminati nel mese di ottobre, hanno interessato l’infanzia di Abbadia, con la sostituzione degli infissi del plesso e la creazione di un nuovo ingresso per un importo di circa 42mila euro. «Sono giunti quasi al termine i lavori per l’installazione di impianti fotovoltaici presso 4 scuole del nostro Comune, – ha rammentato l’assessore all’Istruzione – approvati in giunta nel periodo estivo, per un importo totale di 123mila euro di cui 100mila euro provenienti da fondi ministeriali. In seguito ad una valutazione dei tecnici si è deciso di posizionare gli impianti presso la Primaria Marta Russo, la Primaria Fornace Fagioli, la secondaria Giovanni Paolo II di Osimo Stazione e l’infanzia Peter Pan di San Sabino. La potenza nominale complessiva degli impianti sarà di circa 80 Kw e produrranno un importante risparmio in termini energetici ed economici. Sempre nel corso del 2021 è stato approvato il progetto esecutivo per la realizzazione del nuovo ascensore presso il plesso di Piazzale Bellini che permetterà l’abbattimento delle barriere architettoniche, ed è stato affidato il lavoro che partirà nei prossimi mesi per un importo di circa 89mila euro». Altri lavori già affidati quelli per l’adeguamento antincendio della palestra di Osimo Stazione.

LA RIQUALIFICAZIONE DELLE FACCIATE DELLA PRIMARIA ‘MARTA RUSSO’ – «Siamo già al lavoro per la programmazione di nuovi interventi per l’anno 2022, in primis la riqualificazione di alcune facciate esterne della primaria Marta Russo, un’opera che avremmo voluto proporre già nel 2021, frenata purtroppo dal forte rialzo dei prezzi dei materiali nel settore edile e dalla difficoltà di reperimento di imprese edili e di armature a costi adeguati. – ha anticipato Andreoli – Nel periodo estivo si è poi proceduto con l’acquisto di nuovi arredi scolastici per un importo di circa 26mila euro. Per sostenere le attività degli Istituti scolastici e le maggiori spese dovute al periodo che stiamo attraversando, abbiamo stanziato oltre alle somme che abitualmente vengono erogate un contributo di 10mila ? per ogni istituto comprensivo e di 5mila euro per ogni istituto superiore, oltre ad un contributo per la scuola paritaria di Osimo Stazione Maria Mosca».

IL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI – Non meno importante il progetto di prevenzione pedagogica, ideato dall’associazione Lilliput di Emily Mignanelli e promosso dal Comune di Osimo, aperto a tutta la cittadinanza: una serie di incontri, webinar e consulenze gratuite con cadenza settimanale rivolto a genitori, nonni,zii educatori, insegnanti e a tutti coloro che hanno a che fare con i bambini e i ragazzi di ogni età, dalla gravidanza all’adolescenza. Il progetto è stato realizzato con l’obiettivo di supportare le famiglie nelle sfide che incontrano con l’arrivo di un figlio e nel percorso di educazione e di crescita, di costruire una comunità migliore partendo dai più piccoli e cercare di prevenire possibili situazioni di disagio nell’adolescenza e nell’età adulta.  Si è inoltre avviato nell’anno scolastico in corso il Consiglio comunale dei Ragazzi e delle Ragazze all’interno delle scuole primarie e secondarie, un progetto nato dall’impegno del presidente del Consiglio comunale Giorgio Campanari, dei dirigenti scolastici e di alcuni docenti e approvato all’unanimità in Consiglio comunale. Per quanto concerne l’attività degli altri assessorati curati da Alex Andreoli, è stato attivato il servizio di stampa dei certificati anagrafici da casa e presso le edicole e le tabaccherie di Osimo convenzionate, stanno procedendo in città i lavori di cablaggio della fibra e sono stati aggiudicati i lavori di implementazione della connettività presso i locali comunali e pubblici e le scuole osimane.  Infine nel settore dell’Agricoltura sono stati promossi bandi e opportunità regionali e nazionali.

 

 

Variante al Prg e Peba: Osimo guarda al futuro

Sala Gialla, i numeri del 2021: nuovi investimenti per rinnovare la tecnologia informatica

«Entro la fine del 2022 Osimo sarà sorvegliata da 131 telecamere»

«Il 2021, l’anno più importante per progetti e investimenti»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X