facebook rss

Palestre e mense scolastiche,
caccia ai fondi dei bandi del Pnrr

FABRIANO - I tecnici comunali li stanno monitorando. Il sindaco Santarelli: «Altro bando importante è quello del Ministero dell'Interno destinato a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territori, poi quelli per le risorse complementari al sisma»
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco di Fabriano Gabriele Santarelli

 

Anche il Comune di Fabriano sta monitorando i bandi del Piano del Pnrr con particolare attenzione a quelli rivolti agli interventi sulle palestre annesse alle scuole e le mense scolastiche. «In particolare stiamo ragionando sulla possibilità di intervenire sulla palestra Mazzini per eliminare una volta per tutte il problema delle infiltrazioni dal tetto e per riammodernare l’impianto di illuminazione. – fa sapere il sindaco Gabriele Santarelli – Ci piacerebbe prevedere interventi anche sulla palestra Collodi. Per quanto riguarda le mense l’attenzione attualmente è rivolta soprattutto verso quella dell’Aldo Moro che richiede da tempo di piccoli ma importanti lavori di manutenzione oltre che di riorganizzazione degli spazi della cucina per renderla più efficiente. I bandi in questione consentono la presentazione di soli due progetti per le palestre e due progetti per le mense. Altro bando in fase di monitoraggio è quello del Ministero dell’Interno che ha destinato risorse importanti, e a crescere, per gli anni dal 2022 al 2030. Per il 2022 le risorse che possiamo richiedere ammontano a un massimo di 5 milioni di euro e sono destinate a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio».

I Comuni non potranno richiedere il contributo se risultano beneficiari in uno degli anni del biennio precedente.«Per questi finanziamenti – prosegue il sindaco di Fabriano – sono stati individuati i lavori già previsti nel piano triennale, così come previsto dal bando, ossia l’adeguamento sismico della scuola Mazzini (1.900.000 euro), risanamento del movimento franoso e del dissesto idrogeologico della strada di Moscano (1.200.000 euro), adeguamento sismico del complesso scolastico di Melano (350.000 euro) e manutenzione straordinaria della strada comunale Campodiegoli – Valico di Fossato (1.200.000 euro). Nel frattempo stiamo lavorando per rispettare le tempistiche indicate nei bandi per le risorse complementari al sisma per i quali sono stati dichiarati finanziabili tutti i progetti che abbiamo presentato (al link)». Gabriele Santarelli ricorda inoltre che sono in uscita anche nuovi bandi, sempre finanziati con fondi complementari al sisma, rivolti al settore cultura e turismo «per quali stiamo già lavorando per farci trovare pronti. Pure sul settore ambiente e gestione dei rifiuti sono stati pubblicati bandi dal Mite attraverso i quali intendiamo provare a portare a termine su tutto il territorio il progetto di installazione delle isole ecologiche informatizzate. La speranza è che prima o poi si palesino quei super esperti che il Governo aveva detto avrebbe messo a disposizione come supporto degli enti locali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X