facebook rss

Raid nelle cantine del condominio
per rubare formaggi e vini:
denunciata una coppia

FALCONARA - I due sono stati individuati dai carabinieri. La donna aveva inoltre un Daspo Urbano che le vietava di entrare in tutti gli esercizi pubblici della provincia di Ancona dove si somministrano bevande alcoliche
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri di Falconara (Archivio)

Esce dall’appartamento per scendere al piano terra, in cantina, dove si accorge che nella notte qualcuno gli aveva rubato tutte le provviste alimentari.
Vittima del furto è stato un 84enne pensionato residente in un condominio a Falconara Alta.
Entrato in cantina, si è accorto che mancavano: 40 bottiglie di vino bianco e rosso, 20 bottiglie di olio, formaggi stagionati e una decina di buste di carciofini congelati conservati all’interno di un piccolo frigorifero a pozzetto.
Chiamato il 112, sul posto sono intervenuti i carabinieri della Tenenza che hanno successivamente constatato come l’anziano non fosse stato l’unico ad aver ricevuto la visita dei ladri.
I “ladri di provviste” avevano messo a segno il colpo anche nella cantina di un vicino, un 71enne pensionato, che non si era accorto ancora di nulla. Forzato il lucchetto, erano state portate via diverse decine di bottiglie tra prosecco, vino bianco, vino rosso, vino di visciole; un trancio di parmigiano da 4 chili, un prosciutto intero e una tanica di olio extravergine d’oliva da 15 litri.
A seguito del sopralluogo, i militari sono riusciti a risalire anche a una terza cantina al cui interno è stato possibile accertare, attraverso una presa d’aria collocata sulla sommità della porta, la presenza di diverse decine di bottiglie di alcolici buttate alla rinfusa, tra le quali si intravedevano le stesse etichette che erano già state segnalate dai derubati.
Dagli accertamenti è emerso che il locale veniva utilizzato da una coppia di 42 e 47 anni, pluripregiudicati, e inoltre che la 42enne era destinataria di un Daspo Urbano di un anno, per tutti gli esercizi pubblici della provincia di Ancona dove si somministrano bevande alcoliche.
I carabinieri hanno immediatamente suonato alla porta dell’abitazione della coppia che però non aveva alcuna intenzione di aprire.
Fatta irruzione nell’appartamento passando da un balcone al primo piano, i carabinieri li hanno trovati in camera da letto: «Stavamo dormendo, non abbiamo sentito suonare» anche se entrambi erano in piedi e vestiti per uscire.
Effettuata una perquisizione personale e domiciliare, è stata recuperata gran parte della refurtiva alimentare rubata. Una parte è stata anche trovata proprio nella cantina della coppia, perfettamente ordinata nella dispensa.
I due sono stati denunciati e dovranno rispondere delle accuse di furto in abitazione aggravato dalla violenza sulle cose dato che hanno divelto lucchetti e catenacci, rischiando così la reclusione da 5 fino a 10 anni.
Le provviste rimaste, sono state consegnate ai legittimi proprietari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X