facebook rss

Indagato il fidanzato di Andreea:
«E’ estraneo alla scomparsa»
Casolare al setaccio

IL CASO - Nei confronti del 43enne Simone Gresti è stato ipotizzato il reato di sequestro di persona. Il difensore Emanuele Giuliani: «E' tranquillo». In procura il conferimento dell'incarico all'analista forense Luca Russo per scandagliare i dispositivi sequestrati all'autotrasportatore. Domattina, carabinieri alla ricerca di tracce nell'area di Maiolati Spontini dove è stata vista per l'ultima volta la 27enne. Era la mattina del 12 marzo
Print Friendly, PDF & Email

Simone Gresti con Andreea Rabciuc

 

«E’ tranquillo, totalmente estraneo alla vicenda». Così l’avvocato Emanuele Giuliani, difensore di Simone Gresti, il 43enne indagato per sequestro di persona in merito alla scomparsa della fidanzata Andreea Alice Rabciuc. Della ragazza, 27 anni, si sono perse le tracce nella mattina del 12 marzo, dopo un party avvenuto in un casolare di Maiolati Spontini, posto ieri sotto sequestro per volontà della procura. Alla festa c’erano lei, Simone e un’altra coppia. Questa mattina, il legale dell’autotrasportatore era in procura per l’affidamento dell’incarico della perizia sui dispositivi sequestrati al 43enne. Si tratta di alcuni cellulari Per la procura opererà l’analista forense Luca Russo (che avrà 60 giorni di tempo per presentare i risultati), per l’indagato la società Servizi Investigativi.

L’avvocato Emanuele Giuliani

I sigilli sono stati posti anche al casolare dove Andreea ha passato l’ultima notte prima di svanire nel nulla. Domani verrà passato al setaccio dai carabinieri, assieme alla roulotte in cui le due coppie avrebbero fatto festa e l’area attigua. Al momento della scomparsa, Andreea non aveva più il suo cellulare, finito nelle mani del fidanzato Simone. «Ha detto che lei glielo ha consegnato spontaneamente – ha riferito il difensore -, probabilmente un gesto istintivo a seguito di questa discussione che sembra ci sia stata tra i due. Lui pensa che Andreea si stia nascondendo. Non sarebbe la prima volta che si allontana». Nell’ultimo periodo la 27enne viveva a Moie, a casa del fidanzato. Lui ha sempre sostenuto di aver visto Andreea allontanarsi dal casolare la mattina del 12 marzo e incamminarsi lungo la Montecarottese. Nessuno però, tra residenti o passanti, sembra aver visto la 27enne che ormai manca da casa oltre un mese. Ieri, la pm Irene Bilotta avrebbe sentito in caserma le persone presenti alla festa, ma non Simone.

(Fe.ser)

 

Scomparsa di Andreea: indagato il fidanzato (Foto)

Scomparsa di Andreea, in caserma ascoltato il fidanzato Sequestrato il casolare della festa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X