Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

La proposta di “Con Senso Civico”:
«Serve un Assessorato
allo Sviluppo economico»

JESI - Si è presentata la lista a sostegno del candidato sindaco Lorenzo Fiordelmondo e tra i nomi in corsa per il consiglio comunale c'è anche l'ex assessore Paola Lenti

I candidati di Con Senso Civico di Jesi

 

Sabato scorso presso il Campo Boario di Jesi è stata presentato la lista di “Con Senso Civico”, formata da un gruppo di persone, provenienti da vari ambiti civili, accomunate dalla volontà di costruire insieme qualcosa di buono e di nuovo per il nostro territorio, che parli in maniera trasparente e sincera alla città, che sappia far crescere relazioni sempre più positive, che sappia far rivivere tutti i suoi luoghi, tutti i suoi spazi, che sappia attivare un nuovo motore di svuluppo. Volendo ripercorrere brevemente la storia di questa lista civica, la stessa è nata grazie a Rudi Curzi, Giancarlo D’Amore, Giulia D’Urso e Federica Romagnoli che hanno dato vita ad un gruppo, che via via si è ampliato, per offrire il proprio punto di vista su Jesi, avanzare idee programmatiche, fino a contribuire fattivamente al programma della coalizione e alla scelta del candidato sindaco Lorenzo Fiordelmondo per “Jesi futura”, in un confronto ed un dialogo costruttivo fra le diverse realtà presenti.

«Nel quadro dei raggruppamenti civici cittadini non stiamo a dire chi è più civico o meno civico, certo è che noi ci riteniamo esponenti di un civismo fatto di comuni cittadini con una area di appartenenza all’interno della compagine di centro-sinistra; un civismo autentico a sostegno della politica e non il contrario. – spiega in una nota Curzi – E non per creare contrapposizioni, ma per aprire un dialogo vero a livello istituzionale, non solo locale, che riporti le esigenze della vita reale delle persone al centro della politica. Vorremmo ricreare un ponte, riavvicinare quello scollamento ormai insostenibile per le grandi sfide che ci attendono per il futuro, grazie anche al “buon senso” della gente comune, della loro esperienza e della loro saggezza».

«Infatti volutamente – prosegue Curzi – non abbiamo messo la parola “Jesi” nel nome del nostro raggruppamento bensì “Con Senso Civico” poiché proprio da lì siamo partiti, guardandoci intorno e osservando la società in cui viviamo, non solo Jesina. Da qui una grande scommessa ovvero sensibilizzare la cittadinanza al senso civico: partendo dal rispetto reciproco, dal nostro buon senso, da come viviamo le nostre realtà, dal nostro comportamento nei confronti della città, dell’ambiente e degli altri; infatti il nostro futuro lo immaginiamo in una Jesi ospitale, aperta al dialogo, una città attenta ai bisogni dei cittadini, a partire dalle fragilità, tollerante e rispettosa delle diversità, una città capace di elaborare i propri percorsi di sviluppo nella propria identità culturale, storica e territoriale».

Su due aspetti in particolare “Con Senso Civico” si è concentrato fin da subito: sviluppo della città: riteniamo oggi indispensabile per Jesi prevedere un assessorato dedicato allo sviluppo economico, con deleghe specifiche per lo sviluppo turistico, fiere, eventi e promozione eno-gastronomica, perchè vengano messi a sistema; giovani e cultura: in città si avverte la mancanza di spazi e iniziative che coinvolgono attivamente i ragazzi che, complici anche i “social”, crediamo stiano perdendo quel senso di appartenenza ad una comunità, lo stimolo ad aggregarsi e far emergere le loro qualità, per favorirne la crescita, aspetto questo che in passato ha contribuito anche a far conoscere la nostra Jesi, per i talenti e le valide iniziative. Questo grazie anche alla grande ricchezza ed all’opera di tutto il mondo dell’associazionismo e del volontariato, che offre vere possibilità di impegno e di sviluppo personale per tutti.

«E’ stata poi la volta di chi ha creduto in questo gruppo – continua l’esponente di Con Sesno Civico – e dopo averlo conosciuto e frequentato ha deciso di candidarsi con “Con Senso Civico”, Paola Lenti, che grazie alla sua esperienza crediamo e speriamo possa darci stimoli per renderci sempre più attivi nel promuovere la vita della nostra città, con riferimento in particolare alla partecipazione a partire dai quartieri per riportarli al centro della vita cittadina, alla realtà giovanile ricca di grande potenzialità tutta da esprimere, al mondo dell’associazionismo ed alla gestione degli spazi pubblici da mettere sempre più nella disponibilità di chi la città la abita, arricchendola con le proprie attività». E’ intervenuto infine il candidato sindaco della coalizione Lorenzo Fiordelmondo che ha ringraziato il lavoro fatto dal gruppo sottolineando l’importanza della presenza di un raggruppamento come “Con Senso Civico” per completare una coalizione che tutta insieme potrà lavorare bene per la nostra città, esprimendo la sintesi di quei valori che sanno guardare al bene di una “comunità diffusa”, in ogni suo ambito, in ogni sua espressione. Fiordelmondo, ieri dopo la presentazione delle liste elettorali, attraverso i social, ha annunciato di essere stato contagiato dal Covid 19 e di non poter presenziare di persona agli incontri pubblici questa settimana. «Ho beccato il Covid – ha scritto raccogliendo tanti messaggi di pronta guarigione – Stavo ragionando su un modo simpatico di dirlo ma sinceramente così su due piedi adesso non mi viene».



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X