facebook rss

La squadra di Matteo Marasca:
in caso di vittoria Landino Ciccarelli
sarà assessore a Urbanistica e Ambiente

JESI - Il candidato delle Liste civiche ha svelato questa mattina il primo nome dei collaboratori che siederanno nell'esecutivo. L'attuale responsabile del Servizio Edilizia del Comune andrà in pensione a giugno. «Credo di aver scelto il meglio in assoluto per questo assessorato, anche in considerazione del fatto che manterrò la delega ai Lavori pubblici»
Print Friendly, PDF & Email

da sin. Matteo Marasca e Landino Ciccarelli durante la conferenza stampa

 

Sarà Landino Ciccarelli l’assessore con delega all’Urbanistica e all’Ambiente in caso di vittoria elettorale di Matteo Marasca. Il candidato sindaco delle liste civiche di Jesi ha scelto l’attuale responsabile del Servizio Edilizia del Comune di Jesi, il cui pensionamento è previsto a fine giugno, per il coordinamento dello sviluppo urbanistico e della mobilità sostenibile di Jesi.
È il primo esponente di giunta – sottolinea una nota ufficiale – che viene annunciato da Marasca: non è un caso che la scelta sia ricaduta proprio su di un tecnico di assoluta qualità: classe 1959, Ciccarelli lavora in Municipio dal 1986 (proveniva dal comune di San Severino Marche, dove aveva svolto servizio nel settore edilizia dell’ufficio tecnico comunale dal 1981) e da circa venti anni guida il settore Edilizia, prima da responsabile della relativa Unità Operativa e da dieci anni titolare della Posizione Organizzativa relativa allo Sportello Unico per l’Edilizia e Controllo del Territorio. A fine giugno andrà in pensione e il suo eventuale incarico nell’esecutivo Marasca partirà dal mese di luglio.

«Sono davvero onorato che Landino Ciccarelli abbia accettato la mia proposta – le parole del candidato sindaco delle liste civiche Matteo Marasca -. A Jesi non credo abbia bisogno di presentazioni. Stiamo parlando di un professionista apprezzato da qualsiasi persona che, nel corso degli ultimi decenni, si è rivolta al Comune per risolvere problematiche di natura edilizia. Ciccarelli conosce perfettamente questa città e la macchina comunale, ha competenze profonde, esperienza a non finire, riconosciutagli anche a livello regionale e di Anci. Sempre disponibile con i cittadini, sente proprio lo spirito di servizio e ha uno spiccato buon senso, oltre che una capacità innata di “problem solving”. Pertanto lo ringrazio per aver accettato di mettersi in gioco in un ruolo per lui nuovo, ma che saprà svolgere senza alcuna difficoltà e con successo». Ciccarelli è il primo assessore che Marasca presenta. «Ho specificato fin dal primo giorno di voler puntare solo ed esclusivamente sulle persone e le loro competenze – rimarca il candidato sindaco delle liste civiche -. Credo di aver scelto il meglio in assoluto per questo assessorato, anche in considerazione del fatto che manterrò la delega ai lavori pubblici. I cittadini hanno diritto di conoscere fin da subito i programmi, che noi stiamo già illustrando, e le professionalità che si attiveranno per tradurli in pratica. È questione di trasparenza. Le liste civiche possono permetterselo di svelare metà della squadra prima del voto. I partiti, invece, lo faranno poi, con il bilancino nelle segrete stanze».

«Ho accolto con estremo piacere la proposta di Matteo Marasca – le parole di Landino Ciccarelli -. Ho ricevuto tanto dal Comune e dal confronto costante con i cittadini. Sono cresciuto umanamente e professionalmente in questi 37 anni di servizio e mi fa davvero piacere poter restituire ancora qualcosa di quanto appreso e interiorizzato. Sarà un modo per dare continuità all’importante lavoro intrapreso in questi anni dall’amministrazione, per non abbandonare una squadra in cui mi sono trovato davvero bene. Quando si eroga un servizio, il materiale umano è il capitale più grande. Le norme viaggiano sempre attraverso le persone, questa è la filosofia che mi ha guidato». Ciccarelli ha già chiare le priorità. «Lavorerò per semplificare ed aggiornare gli strumenti urbanistici comunali, con l’obiettivo di renderli più aderenti al contesto sociale ed economico in cui ci troviamo ed incentivare la rigenerazione urbana e la riqualificazione dei “contenitori dismessi” a rischio degrado. Cercherò di accompagnare i processi di riconversione, di aggiornare la normativa per facilitare gli investimenti, con un occhio di riguardo alla sostenibilità. Mi concentrerò, insomma, sul recupero dell’esistente e sul servizio al cittadino, confrontandomi costantemente con sindaco, giunta e maggioranza per delineare il futuro di Jesi. Altro aspetto: lavorare per una mobilità sostenibile e sull’ambiente, per una vera Smart City moderna, efficiente e dinamica». Nei prossimi giorni, Matteo Marasca presenterà altri due assessori, nonché le liste civiche al proprio fianco.

 



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X