facebook rss

Ancora vandali nei parchi
Urbisaglia: «Servono le telecamere»

ANCONA - Nuovo raid al 'Gabbiano' dove sono di nuovo stati presi di mira i bagni e sui giochi per bambini dell'area verde di via Ginelli. Il consigliere comunale dei Verdi minaccia di rivolgersi ai carabinieri davanti all'ennesima devastazione e invita l'Amministrazione comunale a prendere provvedimenti - VIDEO
Print Friendly, PDF & Email

 

di Antonio Bomba

Vandali in azione al parco del Gabbiano. Per l’ennesima volta la gang dei devastatori ha colpito al parco di Torrette lasciando danni cospicui in termini economici per tutta la comunità.

Vandali al parco di Torrette

Questa volta ad essere preso di mira è stato il bagno. Come ben visibile dal video inviatoci i devastatori sono riusciti a scardinare le maschere protettive prima e, a strappare poi, tutti i fili delle prese elettriche. Quelli posti in alto così come quelli posti in basso. Smontato e sbattuto a terra senza troppi complimenti anche il portasapone così come la luce di emergenza. Sparita ogni lampadina.

I vandali si sono certamente aiutati con un piccolo masso rinvenuto in mezzo al pavimento del bagno il quale, rompendosi, ha lasciato ciottoli sparsi ovunque. Ma quando entrerebbero in azione questi vandali? In pieno giorno senza che nessuno riesca mai a vederli o a individuarli? Di notte intrufolandosi illegalmente? E ancora: sono sempre gli stessi individui a barbarizzare tutto o ogni volta una banda differente? Quesiti a cui è al momento impossibile fornire una risposta precisa. Quel che è certo è che difficilmente passa un mese senza che il parco del Gabbiano non venga preso di mira da qualcuno.

Diego Urbisaglia

E sempre in giornata è arrivata la denuncia del consigliere comunale Diego Urbisaglia (Verdi) che su facebook non le manda a dire: «Avviso ai naviganti: avete rotto i giochi, avete rotto le panchine adesso avete rotto le p…. Diego si è attivato per ripristinare i giochi, ma ma Diego vi conosce. Siccome non siete bambini, ma ragazzotti/e che spaccano i parchi dove giocano i bambini allora Diego la prossima volta non va più all’Assessorato alle Manutenzioni ma direttamente dai carabinieri. Intanto facciamo mettere una telecamera, che io considero sempre una sconfitta». Questo il colorito messaggio pubblicato sul proprio profilo, riferendosi ai danni trovati ai giochi del parco di via Ginelli.

I giochi danneggiati del parco di via Ginelli di Ancona

Specificando che alcune foto dei giochi raffigurano impianti già smontati proprio perché danneggiati, il consigliere ha poi specificato a Cronache Ancona che «accanto al parco c’è un campetto da basket presidiato dagli stessi ragazzini che giocano ininterrottamente tutto il giorno. Lì appena si rompe la retina, la ricomprano loro stessi e con la scaletta la rimontano. Qua invece danni e distruzione. Direi che è netta la differenza tra chi usufruisce delle riqualificazioni pubbliche e ha a cuore i propri divertimenti e chi invece trova gioia nel danneggiare le cose di tutti».

«Grazie a Dio – aggiunge – l’Assessorato alle manutenzioni è sempre attivo e un po’ alla volta ripara e sistema tutto ciò che simili personaggi hanno spaccato. Il problema è che poi questi tornano in azione annullando l’operato del Comune». «È così da sempre -va avanti Urbisaglia- perché già dopo l’inaugurazione i giochi vennero “battezzati” con delle bombolette spray e finirono imbrattati. Pertanto ribadisco: la vedo come una sconfitta perché per colpa di pochi ci rimettono in tanti, ma suggerisco l’installazione di una telecamera affinchè simili situazioni non si ripetano più». Questo perché «Il parco è usufruibile ai cittadini 24 ore su 24. Non occorre alcuna caccia alle streghe ma è pur vero che qualcosa va fatto per chi vuole goderselo in santa pace».

 

Ancora un atto vandalico al ‘Gabbiano’: rotto il water dei bagni pubblici

Parco ‘Il Gabbiano’ senza pace: i vandali si ‘divertono’ ancora (Video)

Inaugurati, subito vandalizzati i giochi: l’assessore Foresi: «Vigliacchi»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X