facebook rss

Encomio per l’arresto di Traini
e reati in calo: i carabinieri
celebrano la festa dell’Arma (Foto/Video)

ANCONA – Al comando della legione Marche si è tenuta la cerimonia per i 204 anni della fondazione. Impressionanti i numeri dei fiumi di droga sequestrati, ma diminuiscono i reati perseguiti. Premiati i militari che si sono contraddistinti in servizio
martedì 5 Giugno 2018 - Ore 21:59
Print Friendly, PDF & Email
La cerimonia nella caserma Burocchi di Ancona

Reati in calo, ma restano impressionanti i numeri del traffico di droga e dei sequestri di sostanze stupefacenti messi a segno nelle Marche. I carabinieri celebrano l’annuale festa dell’Arma tirando le somme dell’attività di un 2018 segnato senza dubbio dai fatti di Macerata. Ai militari del comando provinciale di Macerata e ai due appuntati che hanno fermato la furia di Luca Traini è stato riconosciuto l’encomio solenne durante la cerimonia del 204esimo anno della fondazione dell’Arma che si è tenuta nella sede del comando della legione Marche, la caserma Burocchi di Ancona, alla presenza delle autorità civili, militari e del generale di brigata, il comandante della legione Fernando Nazzaro. I dati dal primo giugno 2017 al 31 maggio 2018 rilevano reati in calo del 7%, 42.885 quelli perseguiti in tutte le Marche dai carabinieri, tra cui spiccano 8 omicidi, 217 rapine, 18.497 furti, che complessivamente hanno portato a 11.369 denunce e 1.416 arresti. Resta centrale la lotta al traffico di stupefacenti, 1.112 le denunce per reati legati alla droga, 437 arresti e ben 1,6 tonnellate di sostanze sequestrate, tra cui 33 chili di cocaina, quasi 2 chili di eroina, 481 chili di hashish, 744 chili di cannabis indica in piante. Altro impegno dei carabinieri è quello rivolto alla sicurezza stradale, che ha portato a 1.181 patenti ritirate, quasi 5 milioni di euro di sanzioni al codice della strada riscosse, 15mila contravvenzioni e 12 incidenti mortali rilevati. Dalla nascita del nucleo forestale, l’attività della specialità dell’Arma tra il primo maggio 2017 e i 30 aprile 2018 ha portato a 39mila controlli da parte dei carabinieri forestali per la prevenzione e la repressione dei reati a danno dell’ambiente, contro la gestione illecita di rifiuti, l’inquinamento e a tutela della flora, della fauna e delle specie a rischio.

I forestali hanno accertato 458 illeciti penali, denunciato 457 persone, 1.853 reati amministrativi contestati per sanzioni superiori a 960mila euro. Al termine del passaggio in rassegna dello schieramento e della deposizione di corone in ricordo dei caduti, il generale Nazzaro ha consegnato i riconoscimenti ai militari che si sono contraddistinti in servizio. Al vice brigadiere Francesco Montalto è andata la medaglia di bronzo al valore civile concessa dal presidente della Repubblica per aver salvato un uomo privo di sensi da un incendio in appartamento a Sirolo nel 2011. All’appuntato scelto qualifica speciale Sergio Palmeri e all’appuntato scelto Simone Fazzari è andato l’encomio solenne del comandante generale dell’Arma per l’arresto di Luca Traini lo scorso febbraio. Al vice brigadiere Francesco Caruso e all’appuntato Francesco Olimpio è stato riconosciuto l’encomio solenne come prima attestazione di merito del comandante generale dell’Arma dei carabinieri per aver salvato da un incendio in casa nel 2016 a Porto Sant’Elpidio una anziana. All’intero comando provinciale dei carabinieri di Macerata è stato consegnato l’encomio solenne del comandante generale dell’Arma per lo sforzo collettivo nell’arresto di Traini e per aver scongiurato conseguenze più gravi. All’appuntato scelto Francesco Boemi l’encomio solenne del comandante interregionale dei carabinieri “Podgora” e al maresciallo maggiore Giuseppe Palena l’encomio semplice per aver entrambi fermato nel 2014 a Pietrarubbia (Pesaro) un uomo armato di coltelli che si rifiuta di sottoporsi ad un trattamento sanitario obbligatorio, ferendo i militari. Al luogotenente Luciano Almiento, al maresciallo maggiore Giuseppe Esposto, al maresciallo maggiore Roberto Luconi, al maresciallo ordinario Emiliano Gatta, al maresciallo ordinario Giacinto Lupo, al vice brigadiere Paolo Albanese e all’appuntato scelto Giuseppe Belviso della compagnia di Osimo è stato consegnato l’encomio semplice del comandante interregionale dei carabinieri per aver sgominato la banda di ladri specializzati in furti di bancomat e distributori che ha colpito in tutta la provincia di Ancona e Macerata (leggi l’articolo).

Al maresciallo maggiore Claudio Mandozzi e al maresciallo maggiore Gianluca Miccoli è stato consegnato l’encomio semplice del comandante interregionale dell’Arma per le loro indagini che hanno portato al fermo di due persone indiziate degli atti intimidatori con esplosivi contro le chiese a Fermo nel febbraio 2016. Al luogotenente Marcello Iarba è stato riconosciuto l’encomio semplice del comandante interregionale per le indagini che hanno portato all’arresto di 6 truffatori che avevano preso di mira gli anziani (leggi l’articolo). Al tenente Francesco Masile, al maresciallo maggiore Marco Alberico, al brigadiere capo Antonio Tartaglione è stato riconosciuto l’encomio semplice del comandante della legione Marche per l’operazione che ha portato all’arresto di 22 persone per traffico di stupefacenti, tra Ancona Napoli, Verona e Pesaro (leggi l’articolo). Al tenente Maurizio Dino Guida e all’appuntato scelto qualifica speciale Lucio Natalizia è stato consegnato l’encomio semplice del comandante della legione Marche per l’operazione che ha portato all’arresto di cinque malviventi specializzati in colpi ai distributori di carburante (leggi l’articolo).

(foto-servizio e video Giusy Marinelli)

Il report dell’attività della legione Marche 2017-2018 (clicca per ingrandire)

Il maggiore Raffaele Conforti

Il maggiore Benedertto Iurlaro

Ten. Francesco Masile m.m. Marco Alberico bg capo Antonio Tartaglione Vice brigadiere Francesco Montalto

Ten. Francesco Masile m.m. Marco Alberico

Lgt Marcello Iarba

Claudio Mandozzi Gianluca Miccoli

Lgt Gs Luciano Almiento Giuseppe Esposto Roberto Luconi Emiliano Gatta Giacinto Lupo Paolo Albanese Giuseppe Belviso

Lgt Gs Luciano Almiento

Lgt Gs Luciano Almiento ed il maresciallo Esposto

Francesco Boemio Giuseppe Palena

Comando Provinciale Carabinieri Macerata

Comando Provinciale Carabinieri Macerata

Francesco Caruso Francesco Olimpio

Sergio Palmieri Simone Fazzari

Vice Brigadiere Francesco Montalto

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X