facebook rss

Medici di famiglia e farmacie,
Castelfidardo organizza
la campagna vaccinale

COVID – Il sindaco Roberto Ascani lavora al protocollo d'intesa che consentirà, a partire dalla seconda metà di maggio, «di raggiungere tutta la popolazione ed uscire gradualmente dall'emergenza sanitaria» spiega
Print Friendly, PDF & Email

Roberto Ascani

 

 

Vaccini, anche i medici di famiglia e le farmacie contribuiranno ad aumentare gli hub della campagna vaccinale nelle Marche. Il sindaco di Castelfidardo,. Roberto Ascani sta cercando di accelerare il progetto in linea con il piano della Regione Marche per aumentare l’inoculazione delle dosi di siero anti-Covid già dal mese di maggio.«I 114 casi di positività al Covid sul territorio comunale testimoniano oggi, finalmente, una brusca e virtuosa inversione di marcia sui contagi.- scrive Ascani in un post pubblicato sui social media – Un rallentamento vistoso, un importante segnale di maturità da parti di tutti: comportamenti prudenti ed opportune precauzioni sono l’arma più efficace per contenere la diffusione del virus. Il graduale miglioramento è strettamente legato alla campagna vaccinale in corso». Ieri, in occasione del sopralluogo del Commissario straordinario per l’emergenza generale Figliuolo, la Regione Marche ha annunciato di voler raggiungere il target delle 900mila vaccinazioni e dell’immunità di gregge entro fine luglio, a patto che ci siano congrui rifornimenti di dosi.«Ma anche il Comune – sottolinea il sindaco Ascani – è pronto a fare la sua parte per accelerare le operazioni infatti ci stiamo organizzando per allestire un paio di punti vaccinali in città in collaborazione con i medici di famiglia, l’Asur e le farmacie comunali: una volta completato il ciclo delle fasce maggiormente esposte a gravi rischi di salute in caso di contrazione del virus, l’obiettivo è estendere la vaccinazione diffusa a tutte le altre categorie. Si lavora dunque ad un protocollo d’intesa che consenta, a partire dalla seconda metà di maggio, di raggiungere tutta la popolazione ed uscire gradualmente da un’emergenza che da oltre un anno costringe tutti a sacrifici importanti».



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X