facebook rss

Scoperto un autolavaggio
con dipendenti in ‘nero’

ANCONA - Blitz della polizia dopo l'arresto di un ladro che aveva detto di lavorare in un'attività lungo la Flaminia sulla quale sono stati effettuati accertamenti. Riscontrata una serie di violazioni che ne hanno portato alla sospensione e sanzioni per oltre 2.500 euro
Print Friendly, PDF & Email

Una volante della Questura di Ancona (Archivio)

Arrestato lo scorso 7 gennaio dalle Volanti a seguito di tre tentativi di furto e un furto consumato messi a segno in due condomini in via Tronto, la Squadra Amministrativa e di Sicurezza della questura di Ancona ha proseguito gli accertamenti a carico del pregiudicato, andando anche a controllare l’autolavaggio in via Flaminia nel quale il ladro aveva detto di lavorare, riscontrando poi una serie di violazioni che hanno portato alla sospensione dell’attività da parte dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Ancona.
I poliziotti, raggiunto il luogo, hanno trovato due egiziani 30enni che stavano effettivamente lavando delle auto portate dai clienti. In collaborazione con l’ispettorato del Lavoro, gli uomini della questura hanno richiesto un approfondimento della posizione lavorativa dei due stranieri, accertando il fatto che stavano lavorando in nero.
A seguito di quanto riscontrato, l’Ispettorato ha emanato il provvedimento di sospensione dell’attività dell’autolavaggio nei confronti della titolare, una romena 42enne, già nota per essere stata segnalata numerose volte per i reati di: contrasto lavoro irregolare e sicurezza sul lavoro, violazioni ambientali, falsità ideologica (dall’ispettorato del lavoro di Macerata), violazioni amministrative della normativa Covid (Ispettorato del lavoro di Ancona) e violazioni dell’ordine di sospensione dell’attività.
Eseguiti gli atti, l’attività dell’autolavaggio rimarrà sospesa fino a quando la titolare, ai fini della revoca, non provvederà a regolarizzare i lavoratori, assumendoli.
Inoltre dovrà effettuare il pagamento di una sanzione amministrativa per 2.500 euro. Verranno infine applicate le ulteriori sanzioni amministrative per il lavoro in nero.

Arrestato due volte in dieci giorni, ladro d’appartamento finisce in carcere

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X