facebook rss

Location anconetane da film:
il volume presentato
alla Mostra del Cinema di Venezia

IL VOLUME prodotto da Stefano Antonelli con il contributo di Marche Film Commission e realizzato da Giuseppe Nardi, contiene foto suggestive di Mezzavalle, del Passetto, del Mercato delle Erbe, del porto e dell’arco di Traiano e molti altri scorci del territorio. L'assessore Ida Simonella, in laguna, ha incontrato alcuni location manager «che ci hanno contattato per interesse su alcuni luoghi»
Print Friendly, PDF & Email

La spiaggia di Mezzavalle, il Passetto, il Mercato delle Erbe, il Porto, l’Arco di Traiano sono i luoghi della città di Ancona proposti come location per la produzione di film internazionali all’interno del libro fotografico My Marche, prodotto da Stefano Antonelli con il contributo di Marche Film Commission e realizzato da Giuseppe Nardi. Dedicato ai produttori internazionali, il volume è stato presentato alla Mostra del Cinema di Venezia. Giuseppe Nardi, autore del libro, è uno dei location manager italiani più affermati, che ha lavorato al capolavoro di Sorrentino La grande bellezza e alle grandi produzioni americane come Spectre, l’ultimo James Bond di Sam Mendes, Ocean’s Twelve di Steven Soderbergh fino ai lungometraggi di Paolo Genovese come Immaturi e Tutta colpa di Freud.

«Dobbiamo smetterla – sottolinea in una nota l’assessore al Turismo Paolo Marasca – di dirci tra noi che siamo belli, e iniziare a dirlo agli altri. Ancona è una location cinematografica incredibile, lo dicono la storia e anche il presente. Basti pensare al successo del lavoro recente di Giuseppe Piccioni. Ma Ancona ha anche una marcia in più: maestranze e tecnici del nostro teatro e del suo indotto che sono una certezza per qualunque produzione». Il libro, realizzato con il contributo di importanti eccellenze delle Marche e stampato con una tiratura limitata, sarà distribuito in modo mirato a importanti produttori e registi internazionali, per ispirare la realizzazione in loco di produzioni cinematografiche, pubblicitarie, televisive e fotografiche.

Alla presentazione del libro a Venezia ha partecipato in rappresentanza del Comune l’assessore Ida Simonella. «E’ stata – afferma – l’occasione per incontrare alcuni location manager, che ci hanno contattato per interesse su alcuni luoghi di Ancona. Questa può essere una potenzialità ulteriore di Ancona, che nella storia del cinema ha fatto da sfondo al lavoro di grandi registi, da Luchino Visconti a Nanni Moretti. Il libro, prodotto da Fondazione Marche Cultura e Marche film commission, contiene bellissime foto dei nostri luoghi, rivisti esattamente per il target specifico del mondo audiovisivo».

Nel corso della conferenza stampa all’ hotel Excelsior del Lido di Venezia, Francesco Gesualdi, neo direttore di Marche Film Commission, già direttore generale di Cinecittà Holding, ha presentato la collaborazione con Stefano Antonelli, consulente strategico ed esperto di marketing, che proprio  a Venezia ha organizzato una serie di incontri con i principali produttori internazionali. «Abbiamo iniziato un percorso per far conoscere le Marche a produttori di Hollywood e a registi premi Oscar – ha dichiarato Stefano Antonelli – e stiamo lavorando con i Comuni per comunicare efficacemente le bellezze dei territori e creare una forte sinergia per facilitare il lavoro di grandi troupe cinematografiche».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X