facebook rss

Sisma, cede porzione
di un fabbricato fatiscente:
chiusa corsia della Statale Adriatica

MONTEMARCIANO - Dopo la scossa di questa mattina delle 6,20 è stato preclusa al transito la carreggiata con direzione Ancona-Senigallia e le due centrali di entrata-uscita su Via Grotte di Frasassi. Soppressa anche la fermata dell'autobus. Domani il sindaco firmerà l'ordinanza di messa in sicurezza al proprietario dell'edificio
Print Friendly, PDF & Email

Il tratto di Ss 16 chiuso dopo il terremoto di questa mattina a Montemarciano

 

Montemarciano, chiusa la corsia direzione Ancona-Senigallia della Statale Adriatica e soppressa la fermata del bus. A seguito della scossa di terremoto che si è verificata questa mattina alle ore 6,20 e del perdurare dello sciame sismico, oggi è stato convocato il Centro Operativo Comunale presso l’ufficio del sindaco.

«E’ stato eseguito un sopralluogo lungo la Statale Adriatica Ss 16 da parte della Polizia locale, Vigili del fuoco, Anas e Polizia stradale, alla presenza del sindaco Damiano Bartozzi. – fa sapere una nota del Comune di Montemarciano – All’esito del sopralluogo, è stata disposta la chiusura della corsia direzione Ancona-Senigallia della Ss 16 al Km281 (altezza intersezione con il quartiere Marcianella) a causa della presenza di alcuni detriti a lato della banchina stradale, dovuti al cedimento di una porzione di un fabbricato, già fatiscente, in seguito della scossa di terremoto registrata questa mattina alle ore 6,20. Al fine di evitare situazioni di pericolo per gli automobilisti in transito è stata disposta la chiusura della corsia direzione Ancona-Senigallia e delle due corsie centrali di entrata-uscita su Via Grotte di Frasassi (S.P. 20 che conduce al quartiere Marcianella). Inoltre, è stata soppressa la fermata dell’autobus al Km 281+570 della SS 16 (altezza sottopasso pedonale dello Stabilimento “Heidi”)».

Domani mattina il sindaco emetterà un’ordinanza di messa in sicurezza al proprietario del fabbricato. La viabilità sarà ripristinata non appena sarà effettuato l’intervento di messa in sicurezza.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X