facebook rss

Aerdorica, tagli al personale
ma assume tre consulenti

FALCONARA - La denuncia arriva dal consigliere regionale Zaffiri (Lega). Dopo l'addio di Alitalia si tratta con Mistral e Lufthansa per sostiuire il vettore e da febbraio si riparte con la formula "fly & cruise" con Costa Crociere
mercoledì 4 ottobre 2017 - Ore 18:44
Print Friendly, PDF & Email

L’aeroporto delle Marche Raffaello Sanzio di Falconara (foto d’archivio)

 

Tre nuove assunzioni ad Aerdorica mentre si parla di cassa integrazione ed esuberi. Trattative aperte con Mistral e Lufthansa per sostituire Alitalia. A denunciare le nuove assunzioni a fronte degli annunciati tagli al personale, il consigliere regionale della Lega, Sandro Zaffiri, presidente della commissione d’inchiesta. «Nonostante la crisi e una situazione debitoria milionaria Aerdorica continua ad assumere − afferma il consigliere − proprio in un momento dove il problema del costo del personale, si parla di oltre 4 milioni all’anno, è tornato ad essere protagonista. La vicepresidente Casini ha affermato che per evitare il fallimento non ci sono alternative se non ridurre gli stipendi oppure attivare la procedura per dichiarare gli esuberi. Alla luce di questo scenario, la società Aerdorica sembrerebbe aver assunto ben 3 persone. Ma siamo fuori di testa? Non è possibile continuare su questa strada, da una parte si parla di esuberi e riduzione del personale e dall’altra si assume. Davvero una beffa nei confronti di tutti quei lavoratori che stanno rischiando il proprio posto di lavoro».

LE ASSUNZIONI ED IL PIANO DI ESUBERI

Assunzioni pro tempore ed inevitabili perché richiesta dal ctu nominato dal tribunale fallimentare, così avrebbe riferito l’amministratore delegato della società che gestisce il Sanzio, Federica Massei, nell’ultimo incontro con i sindacati. Tre professionalità che dovrebbero sovraintendere al piano di risanamento e fornire dati utili al tecnico nominato dal giudice. Si tratta di un consulente di parte di Aerdorica, un consulente del lavoro ed un consulente per la riorganizzazione degli orari di lavoro.

Lunedì prossimo (9 ottobre) si torna al tavolo con i sindacati per i tagli al personale – attualmente sono 97 i dipendenti dell’Aereoporto delle Marche. Il piano di risanamento sub judice prevede una riduzione dei costi di lavoro di circa 1,2 milioni, ma il ctu del tribunale chiedere una sforbiciata più consistente, circa 2 milioni, che potrebbe crescere ancora dopo l’addio di Alitalia che peserà tra i 700 e gli 800 mila euro in meno sul bilancio della società. Aerdorica si ripresenta alla trattativa con la proposta di 12 mesi di cassa integrazione, che consentirebbero anche degli esodi incentivati, ed altri 18 di solidarietà, il taglio dei superminimi ed la riorganizzazione dell’orario di lavoro, passando dai turni avvicendati a quelli spezzati. Richieste pesanti quelle messe sul tavolo dai vertici della società. Ad intervenire sulla vicenda, anche il sindaco di Falconara, Goffredo Brandoni, che definisce «paradossale» la situazione creatasi al Sanzio. «L’attuale amministratore delegato − spiega il sindaco − propone di ridurre gli stipendi o di attivare la procedura per dichiarare gli esuberi. È scontato che tutti propendiamo per la prima soluzione, ma ricordo che un anno e mezzo fa, l’allora ad Del Vecchio propose un piano che prevedeva che gli esuberi sarebbero stati esternalizzati, quindi nessuno avrebbe perso il posto di lavoro. Situazione, dunque, ben diversa da quella odierna. Il paradosso è che contro quel piano arrivarono a presentare le dimissioni sia Massei sia Catraro con la motivazione che quelle misure non tutelavano i lavoratori».

LE NUOVE ROTTE E LA FORMULA “FLY & CRUISE”

In attesa di tornare al tavolo di trattativa proseguono le negoziazioni con Mistral e Lufthansa per sostituire Alitalia: Mistral per la tratta interna Ancona-Roma, Lufthansa per avere un hub a Francoforte dal quale far partire le coincidenze internazionali. Nel frattempo, dopo l’annuncio del nuovo volo per Palermo, attivo dalla prossima estate, torna per il quarto anno consecutivo la formula “fly & cruise” di Costa Crociere con volo da Ancona + crociera. Per la stagione invernale si partirà alla volta di Emirati Arabi e Caraibi, mentre per l’estate verrà riproposto il Nord Europa, salpando da Stoccolma.
Il 9 febbraio e il 2 marzo 2018 si potrà volare da Ancona per raggiungere direttamente Dubai ed imbarcarsi su Costa Mediterranea. La crociera, di una settimana, prevede lunghe soste a Muscat e Abu Dhabi, oltre che a Dubai, dove tradizioni millenarie e lo sfarzo di città futuristiche si incontrano, e uno scalo nell’isola di Sir Bani Yas Island, con una magnifica spiaggia privata e un parco naturale a disposizione degli ospiti. Novità 2018, la partenza da Ancona il 24 febbraio per i Caraibi. La crociera, sempre di una settimana, a bordo di Costa Pacifica, prevede soste in alcune delle più belle isole dei Caraibi: Repubblica Dominicana, isola Catalina – area naturale protetta ad accesso esclusivo degli ospiti – St. Kitts, Antigua, Martinica.
Per quanto riguarda le partenze estive, il 12 maggio e il 30 giugno 2018 sarà riproposto, dopo il successo della scorsa estate, il volo diretto da Ancona a Stoccolma per la crociera “I gioielli del Baltico” di Costa Magica. Una vacanza di una settimana alla scoperta di Svezia, Finlandia, Russia ed Estonia, viste dalla prospettiva unica del mare, tra il fascino e l’eleganza di città ricche di storia e paesaggi spettacolari. L’itinerario comprende Stoccolma, Helsinki, San Pietroburgo, dove è prevista una sosta lunga di due giorni e Tallin. «La formula “fly & cruise” rappresenta un valore aggiunto per i nostri utenti e fa parte del piano di sviluppo di Aerdorica che ha tra i principali obiettivi anche il potenziamento del traffico turistico» commenta l’amministratore unico di Aerdorica Federica Massei.

(A. C.)

 

Print Friendly, PDF & Email


Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X