facebook rss

“Bomba day”, ecco come cambia la viabilità
Pronto il piano trasporti

ANCONA - Presentati stamattina gli aggiornamenti riguardanti il piano di evacuazione della zona rossa il 20 gennaio. L'Ufficio Comunicazione del Comune ha preparato i manifesti da affiggere per la città e i 10 mila volantini in cinque lingue
venerdì 14 Dicembre 2018 - Ore 18:37
Print Friendly, PDF & Email

La zona rossa, divisa in quattro aree

 

 

Bomba day: la macchina comunale aggiorna la road map sul piano di evacuazione previsto per il 20 gennaio, quando le 12 mila persone risedenti nella zona rossa dovranno lasciare – entro e non oltre le 8 del mattino – le proprie abitazioni per le operazioni di prelievo dell’ordigno bellico rinvenuto in zona Archi/Stazione. Vietato anche lasciare le auto nell’area in qustione. La comandante della Polizia Municipale, Liliana Rovaldi, l’assessore alla Sicurezza, Stefano Foresi, ed il dirigente comunale di Protezione Civile, Giacomo Circelli hanno illustrato stamattina i piani approntati per la comunicazione – realizzati manifesti di imminente affissione, 1850 locandine e 10 mila volantini da distribuire nella zona rossa in lingua italiana, inglese, francese, spagnolo, arabo e bengalese – il trasporto e la viabilità (ben 86 le vie interessate), invitando la cittadinanza alla collaborazione, con la raccomandazione di spostarsi già la sera prima. Per chi non potesse alloggiare da amici o parenti, sono stati attrezzati tre centri di accoglienza, aperti dalle 9 alle 19 circa, al PalaPrometeo Estra, al Palascherma ed al Palabrasili. Nel caso non risultassero sufficienti, si farà ricorso a due strutture di riserva, ovvero la Sala polifunzionale dell’Università Politecnica delle Marche e la Palestra Urbani. Sono in corso di definizione anche le strutture in grado di ospitare persone con particolari situazioni di disabilità: al momento i centri Stella Maris, Case di riposo Benincasa, Villla Almagià e Dilva Baroni e Residenza lo Zaffiro.
Alle 5 del mattino suoneranno le sirene di tutti i mezzi di soccorso per ricordare alla cittadinanza di abbandonare l’area interessata ed alle 7 saranno chiuse le strade di accesso alla zona rossa.
Per le 8 è prevista la conclusione delle operazioni di evacuazione e le Forze dell’Ordine inizieranno i controlli per accertarsi che non ci sia più nessuno.
Dopo le ore 8,00 chiunque verrà trovato all’interno dell’area sarà allontanato.
Il termine delle operazione è previsto per le ore 19.
La zona rossa, compresa tra Porta Pia, stazione ferroviaria/Via Berti, Piazza Ugo Bassi/piazzale Camerino e zona Regione Marche, è stata divisa in quattro settori e ci saranno cinque punti di raccolta per gli sfollati diretti ai centri di accoglienza: si tratta della Stazione ferroviaria per la Zona 1, piazza Ugo Bassi per la Zona 2, Piazzale Europa e Dopolavoro ferroviario DLF, Via De Gasperi per la Zona 3 e Coal Via Mamiani (Archi) per la Zona 4. Fondamentale per la riuscita del Piano di trasporto è che si arrivi il prima possibile ai punti di raccolta, evitando di presentarsi a ridosso della scadenza delle 8 del mattino.

Trasporto – Il Piano di trasporto gratuito verso i centri di accoglienza a cura di Conerobus, con partenza (e ritorno) dai punti di raccolta, prevede, per le zone 1 e 2 (le più popolose) quattro autobus con destinazione Palaprometeo Estra, cui si aggiungono due navette di collegamento per servire la parte alta e la parte bassa della zona 1.
La zona 3, di ampie dimensioni, è divisa in due sotto-zone con altrettanti punti di raccolta: da quello di Piazzale Europa (al servizio dell’area della Regione Marche) si avvicenderanno due autobus in direzione Palascherma, mentre dal punto di raccolta presso il DLF (al servizio dell’area Capodimente) saranno operativi due autobus in direzione Palaprometeo Estra.
La zona 4 fruirà di due bus con partenza davanti alla Coal di Via Mamiani 3 e destinazione Palabrasili, Gli autobus bus faranno spola continuamente con i centri di accoglienza e i punti di raccolta. È possibile raggiungere i centri di accoglienza in base alla zona assegnata anche con mezzi propri.
Entro il 10 gennaio, chi ha bisogno di essere ospitato e/o trasportato con gli autobus presso i centri di accoglienza dovrà chiamare i numeri 800653413 o 071 2222323 comunicando il numero di persone interessate all’accoglienza e se necessitano di particolare assistenza.

Piano Viabilità – Illustrato dalla Comandante Rovaldi, contempla rispetto 24 chiusure totali, 8 punti di deviazione e 18 segnali di preavviso. La Galleria del Risorgimento e l’imbocco dell’asse nord- sud sono fuori dalla zona rossa e anche il viadotto della Ricostruzione, pertanto non si prevedono intralci alla circolazione in entrata e uscita dalla città (lo stop in entrata sarà a nord, a monte della via Flaminia).

Deviazioni: Via Appannaggio-P.zza Kennedy, Corso Stamira-via Podesti, Via San Martino (parcheggio)-Galleria San Martino, Via Santo Stefano-Via Torrioni, Via Montebello-Via Simeoni, Rotatoria via Circonvallazione, via Jesi-Via Senigallia, Piazzale Camerino-Via Pesaro.

Preavviso:
PIAZZA XXIV MAGGIO – CORSO STAMIRA (DIREZIONE P.ZA CAVOUR PRIMA DELLO STOP), VIA VECCHINI – VIA PALESTRO, VIA VECCHINI – VIA MONTEBELLO (INIZIO VIA MONTEBELLO), VIA XXV APRILE – VIA MICHELANGELO ( A SCENDERE), PIAZZALE LIBERTA’ – GALLERIA RISORGIMENTO, VIA MARTIRI DELLA RESISTENZA – P.LE LIBERTA’, VIA XXV APRILE – P.LE LIBERTA’, VIA COLLEVERDE – VIA PICCHI TANCREDI, VIA TAVERNELLE – VIA PICCHI TANCREDI, VIA MONTAGNOLA – VIA TORRESI, VIA ASCOLI PICENO – VIA MINGAZZINI, VIA ASCOLI PICENO – VIA SENIGALLIA (DIREZ. VIA COLOMBRO – VIA ASCOLI PICENO, VIA POSATORA – VIA ASCOLI PICENO – VIA SCRIMA, VIA CONCA ROTATORIA OSPEDALE, SS 16 SVINCOLO ANCONA NORD (PREAVVISO VIA FLAMINIA – DIREZIONE ANCONA CHIUSA), VIA CONCA – VIA ESINO, VIA FLAMINIA – VIA CONCA (DIREZIONE OBBLIGATORIA DEX) VIA FLAMINIA – VIA VELINO

Chiusure totali:
XXIX SETTEMBRE ALTEZZA CIVICO 12 B, VIA RUPI DI VIA XXIX SETTEMBRE (CARRABILE) – PERCORSO PEDONALE, VIA CIALDINI ALTEZZA CIVICO 72,80, VIA ASTAGNO CIVICO 70,74 , PIAZZA SAN GALLO, VIA PODESTI ALTEZZA CIVICI, VIA TOPRRIONI ALTEZZA CIVICO 57, VIA CIRCONVALLAZIONE – VIA VERDI, VIA TIZIANO – VIA VERDI, VIA MARTIRI DELLA RESISTENZA, P.LE EUROPA – VIA TIZIANO, P.LE EUROPA – VIA DE GASPERI, VIA MACERATA – VIA VALLEMIANO, P.ZA UGO BASSI – C.SO CARLO ALBERTO + chiusure Pedonali Giardinetti, VIA G. BRUNO – P.ZA UGO BASSI, P.LE LORETO – INGRESSO CIRCOSCRIZIONE, VIA JESI – CIVICO 4 (INVERTIRE VIA JESI IN DIREZIONE VIA SENIGALLIA PER FAR USCIRE I VEICOLI DA PIAZZALE LORETO, NO ENTRATA FINO ALLE 19,00), VIA SENIGALLIA CIVICO 25, VIA PESARO – VIA SCRIMA, P.LE CAMERINO – VIA CIVITANOVA (18-19),46, VIA FLAMINIA BY PASS PORTO, VIA MATTEI – VIA MAZZOLA, VIA FLAMINIA – VIA BERTI.

Il 20 gennaio il “bomba day”: 12 mila persone evacuate Stazione e porto off limits

Da sinistra, la comandante della Polizia Municipale Rovaldi, il dirigente Circelli e l’assessore Foresi

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X