facebook rss

Una nuova sala giochi
per i bimbi del Salesi
(Foto)

ANCONA - Uno spazio restaurato per i piccoli ricoverati grazie all'intervento delle Patronesse
Print Friendly, PDF & Email

L’inaugurazione della nuova sala giochi

La sala giochi del Salesi ha un nuovo look  per la gioia dei piccoli ricoverati. Grazie ad un intervento delle Patronesse del Salesi che hanno utilizzato i fondi arrivati da diverse enti ed associazioni (in particolare da UbiBanca)  e quelli raccolti durante l’evento “2 Giorni per il Salesi” dello scorso maggio svoltasi a Portonovo. «La sala giochi ha un ruolo particolarmente importante nella vita di un ospedale pediatrico,perché permette ai bambini di vivere la loro infanzia senza una soluzione di continuità con il mondo esterno,ritrovando il gioco e la spensieratezza anche in un ambiente di ansie, paure e dolore – ha ricordato nel suo intervento la presidente delle Patronesse Stefania Giacchè -. Noi ci abbiamo sempre creduto, tanto che è stata proprio una di noi (Maria Luisa Sertori),vari decenni fa, ad adoperarsi perché il Salesi si dotasse di un luogo in cui i bambini potessero ritrovare un po’ il loro ambiente naturale, fatto di sogni, creatività, crescita. I lavori hanno riguardato la pavimentazione, la tinteggiatura e l’inserimento di nuove attrezzature». Le pareti sono state personalizzate con l’aiuto di una esperta decoratrice specializzata in illustrazioni per l’infanzia. Le novità tecnologiche invece riguardano un apparecchio per la depurazione dell’aria (quanto mai utile in un ambiente spesso affollato come la sala giochi) e soprattutto un monitor interattivo touchscreen; uno di quelli che incantano i bambini perché, appoggiando le mani sullo schermo,possono giocare con forme,luci e colori. Insieme al televisore e alla playstation rappresentano l’adeguamento alla moderna realtà in cui ormai si muovono i bambini. «Grazie a tutti quelli (aziende, privati ed istituzioni) che ci stanno vicino. Noi – ha concluso la presidente – continueremo il nostro impegno che dura ormai da 120 anni». Molto soddisfatto anche il direttore dell’Ospedali Riuniti di Ancona Michele Caporossi: «Le Patronesse rappresentano la storia stessa del Salesi, visto che sono state le promotrici di questa struttura che nata come un piccolo polo d’accoglienza per bambini è diventata l’unica struttura del Medio Adriatico fra Bari e Trieste. Con il nuovo Salesi cresceranno ancora le prestazioni e la qualità e già con la nomina di due nuovi primari abbiamo avviato il reclutamento di nuove professionalità e risorse avviando anche diversi progetti per i 120 anni di fondazione. Nel nuovo ambito, il ruolo delle Patronesse sarà sempre fondamentale, come è sempre stato nella storia passata».

(foto di Giusy Marinelli)

La nuova sala giochi del Salesi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X