Fratelli d'Italia
facebook rss

Vertenza Elica, gli operai in corteo
bloccano di nuovo il traffico

MERGO - In 300 con i rappresentanti di Fim, Fiom e Uilm questa mattina sono scesi in strada sfilando fino all’ingresso della superstrada e poi continuando il presidio sulla Sp 9. In vista del tavolo convocato al Mise per martedì prossimo, il Coordinamento sindacale unitario chiede a Regione e Governo di approntare gli strumenti economici che permettano all’azienda di attuare con concretezza un piano di reshoring
Print Friendly, PDF & Email

Il presidio degli operai Elica di questa mattina sulla Sp 9

 

Circa 300 operai degli stabilimenti Elica di Mergo e Cerreto d’Esi questa mattina sono scesi di nuovo in strada e sfilando fino all’ingresso della superstrada Ss 76  a Serra San Quirico e poi bloccando il traffico anche sulla Sp 9. Una mobilitazione annunciata, uno sciopero e un presidio che si sono trasformati in un atto dimostrativo  per sollecitare un intervento di Regione e Governo in vista del tavolo al Mise, convocato per martedì prossimo per risolvere la vertenza. L’obiettivo di Fim, Fiom e Uilm nelle trattative con la multinazionale di Fabriano punta a ridurre gli esuberi annunciati dall’azienda insieme  alla delocalizzazione delle produzioni con il piano strategico 2021-2023 . Il Coordinamento sindacale unitario chiede alle istituzioni che vengono approntati gli strumenti economici, incentivi che permettano all’azienda di attuare con concretezza un piano di reshoring. « Il tavolo al Mise è stato convocato con ritardo e si apre con poche certezze. In previsione di questo appuntamento oggi abbiamo deciso di fare questa iniziativa per parlare sia all’azienda che alle istituzioni – spiega Piepaolo Pullini (Fiom Ancona) – Nel corso del confronto di questo mesi siamo riusciti a costruire un percorso, anche facendo rimangiare alcuni passaggi all’azienda. Ora il governo deve sostenere questo piano incentivando il lavoro che torna in Italia.. Elica voleva delocalizzare. Siamo riusciti a far  maturare un ripensamento su determinate strategie, Oggi c’è da riportare il lavoro in Italia ed il progetto aziendale va sostenuto».

Delocalizzazione Elica, angoscia e rabbia degli operai raccontate da ‘Propaganda live’

Vertenza Elica, i lavoratori bloccano la superstrada



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X