facebook rss

A Palazzo degli Anziani un presidio
contro il Decreto Sicurezza

ANCONA - È stata Altra Idea di Città a chiamare a raccolta i cittadini per lunedì pomeriggio quando si aprirà il consiglio comunale. All'ordine del giorno, proprio la discussione su quanto stabilito dal governo Conte e materia di discussione per la politica dorica
sabato 12 Gennaio 2019 - Ore 16:16
Print Friendly, PDF & Email

Il consigliere comunale di Ancona di Altra idea di città, Francesco Rubini

 

Un presidio per contrastare l’applicazione del Decreto Sicurezza. E’ quanto auspicato da Altra Idea di Città, rappresentata in consiglio comunale da Francesco Rubini. Di sicurezza di parlerà proprio lunedì pomeriggio, quando a Palazzo degli Anziani si riuniranno i consiglieri e l’Amministrazione Mancinelli. Sul web, l’appello ai cittadini per riunirsi e manifestare contro quanto stabilito dal governo Conte: “Lunedì al Consiglio Comunale di Ancona si discuterà del Decreto Sicurezza voluto dal Ministro dell’Interno Salvini ma approvato dall’intero Governo. Altra Idea di Città invita tutti a manifestare la propria contrarietà ad un decreto che produce più insicurezza e delinquenza, con buona pace dell’etichetta scelta da Salvini. Noi siamo dalla parte dei più deboli, italiani e non. Loro sono dalla parte della propaganda spicciola. Chiediamo che la Sindaca di Ancona sospensa il decreto come avvenuto già in altri comuni”.

Decreto sicurezza, la sindaca Mancinelli: «Nessuna intenzione di violare la norma»

Decreto sicurezza, le Marche valutano il ricorso. Ceriscioli: «Garantita a tutti assistenza sanitaria»

Consiglio regionale, maggioranza contro Decreto Salvini: “Ceriscioli valuti ricorso alla Corte Costituzionale”

Decreto sicurezza, Mdp-Art 1: «Regione presenti ricorso contro misura disumana»

Decreto Salvini, Arrigoni (Lega): «Il Pd strumentalizza l’Anci», Santarelli (M5s): «Non se ne parla in modo serio»

Levata di scudi contro il Decreto Salvini: «Stop a norma anticostituzionale»

Anci Marche su Decreto Immigrazione e tassazione al volontariato: “Auspichiamo un passo indietro”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X