facebook rss

Volto sfregiato da un bicchiere rotto
in piazza del Papa,
chiesto maxi risarcimento

ANCONA - Mezzo milione di euro la cifra chiesta da un 32enne rappresentato al processo dall'avvocato Marco Manfredi. Il ragazzo era stato aggredito nel giugno del 2012 fuori dall'ex Kona, riportando una vasta ferita sul viso. A processo, per lesioni gravissime, c'è un impiegato di 29 anni
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Bagarre nel cuore della movida anconetana: manager sfregiato da un bicchiere di vetro. L’aggressione è avvenuta nel giugno 2012 in piazza del Papa. Ora, il fatto è finito al vaglio dei giudici del tribunale. Imputato per lesioni personale gravissime è un anconetano di 29 anni, difeso dagli avvocati Federica Battistoni e Jacopo Saccomani. Sarebbe stato il ragazzo a sfregiare in maniera permanente un manager di 32 anni, anche lui di Ancona. La vittima aveva riportato una vasta ferita al volto, ora solcato da una cicatrice. Si è costituita parte civile attraverso il legale Marco Manfredi e chiede un risarcimento danni di 500 mila euro. I giorni di prognosi erano stati superiori ai 40 giorni. L’aggressione era scaturita nei pressi dell’ex Kona, locale all’incrocio con via degli Orefici. A far scattare il lancio del bicchiere, frantumatosi in mille pezzi dopo aver colpito il volto del 32enne, sarebbero stati vecchi dissapori tra le parti, iniziati durante una precedente serata passata con le rispettive compagnie al Conero Golf Club di Sirolo. Ieri, la difesa ha chiesto una nuova perizia medico legale per poter approfondire la gravità delle lesioni. Istanza non accettata dal collegio penale. La sentenza è attesa per il 7 marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X