facebook rss

Inchiesta Ghost Jobs, Lega e Mns
incalzano: «Commissione d’indagine
o dimissioni della sindaca»

ANCONA - Ultimatum dei consiglieri di minoranza se domani non sarà concessa l'istituzione dell'organismo consiliare che permetterebbe, come atto di trasparenza, di capire che cosa non ha funzionato nella macchina amministrativa. Minacciata anche la protesta in piazza
Print Friendly, PDF & Email

Marco Ausili, Maria Grazia De Angelis e Antonella Andreoli

 

Il tempo è ormai scaduto secondo il conto alla rovescia attivato ormai da giorni. E i consiglieri comunali del Gruppo Lega – Movimento Nazionale per la Sovranità, Marco Ausili, Maria Grazia De Angelis e Antonella Andreoli lanciano l’ultimatum alla sindaca di Ancona, Valeria Mancinelli: o domani concede la commissione d’indagine necessaria dopo l’apertura dell’inchiesta giudiziaria ‘Ghost Jobs’o «chiederemo le sue dimissioni» annunciano. I consiglieri di minoranza, allineati sull’argomento con gran parte dell’opposizione si appellano anche alla mobilitazione popolare, «Ancor prima di chiedere le dimissioni del Sindaco e degli Assessori, insieme a tutto il centrodestra e alle altre opposizioni, abbiamo chiesto l’istituzione di una Commissione di Indagine, che permettesse di fare quella chiarezza, utile a tutte le forze politiche, utile per ricostruire un clima di collaborazione tra parti politiche e di fiducia tra istituzione e cittadinanza» ricordano Ausili, De Angelis e Andreoli

Ma il sindaco Mancinelli, secondo la Lega e Mns, « continua a esprimere, in modo arrogante e persino volgare, totale chiusura di fronte a questa Commissione, dichiarando che è una “sciocchezza” e una “scemenza”. Così in un colpo solo il Sindaco piega i diritti della minoranza consiliare, non concede ai cittadini di Ancona quella trasparenza che servirebbe a tutti per capire cosa non ha funzionato, non permette alla macchina comunale di migliorare e rettificare il proprio funzionamento alla luce degli errori e delle storture emerse con l’indagine, dando inoltre, chiaramente, l’idea di temere di scoprire un vaso di Pandora, di voler silenziare la vicenda, di voler nascondere tutto e salvare il salvabile. Se passerà il “no” alla Commissione, in Consiglio sarà guerra e chiederemo le dimissioni del Sindaco che nasconde lo sporco sotto il tappeto tradendo anconetani e Consiglio comunale. Chiederemo inoltre a tutti, al di là del proprio colore politico, di scendere in piazza pe manifestare tutto il nostro dissenso davanti al disgustoso clientelismo e malaffare che comincia a venire a galla».

Print Friendly, PDF & Email


Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X