facebook rss

Qualità dell’abitare nei centri storici:
Osimo partecipa al bando ministeriale

SCALE mobili per raggiungere la zona ospedale e di Fontemagna, la riqualificazione del quartiere di via Santa Lucia e della piazzetta delle case popolari di via Strigola, il restyling dell’ex Foro Boario sono tra i progetti in corsa per ottenere i finanziamenti nell'ambito del Piano Peba che abbatterà le barriere architettoniche
Print Friendly, PDF & Email

La mappa dei progetti pensati per il centro storico in linea con il Piano Peba

 

 

Nove Comuni di quattro province delle Marche insieme per il bando Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare finanziato dallo Ministero Infrastrutture e trasporti, in collaborazione con Erap. Con Petriano e Cagli, Montelupone Muccia e Visso, Monsampolo e Palmiano, ci sono anche Osimo e Sassoferrato. «In ballo un progetto da 15 milioni di euro che trova il suo filo conduttore nella riqualificazione dei centri storici e per Osimo, se il suo progetto risultera’ vincente, ci saranno a disposizione oltre 4 milioni». Il sindaco Simone Pugnaloni annuncia di aver partecipato al bando con un progetto che ha la finalità di superare le barriere architettoniche in alcuni punti chiave del centro storico di Osimo. «Per la nostra citta’ il tema è “Riabitare un centro accessibile ed inclusivo” per raggiungere a pieno il superamento delle barriere architettoniche ed inserire tutto ciò nella futura redazione del Peba.- spiega Pugnaloni – E’ prevista la realizzazione di due risalite meccanizzate per raggiungere il centro in zona ospedale (via Cinque Torri, ndr) ed in zona Fonte magna. E’ inoltre prevista la riqualificazione del quartiere di via Santa Lucia; la riqualificazione della piazzetta delle case popolari e piu in generale degli spazi pubblici in zona San Marco- via Strigola, fino all’intervento tra i più importanti del progetto che è la riqualificazione dell’ex Foro Boario quale elemento identitario della città che diventa strumento per allineare il centro alla citta’ tutta e rendere tutto quanto accessibile a tutti». Anche la Lega del Filo d’Oro tra i partner associativi importanti del Comune e rappresentativi del mondo della disabilità di Osimo.

Scuola, i progetti 2021 per Osimo: «Nuova primaria a Campocavallo, medie ‘Krueger’ in centro storico»

Ex foro boario, un concorso di idee per il restyling

Guasti e manutenzione al Tiramisù, il sindaco: «Cerchiamo finanziamenti per la revisione prevista nel 2024»

Osimo, gli obiettivi del 2020: «Mobilità sostenibile e scuole plastic free»

Per combattere l’inquinamento Osimo studia il Piano di mobilità sostenibile (Video)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X