facebook rss

Massimo Bello partecipa
al Consiglio d’Europa
dedicato ai Comuni ucraini

SENIGALLIA - Il presidente del Consiglio comunale, vice presidente vicario dell’Aiccre Marche e membro del Consiglio nazionale, in rappresentanza della città domani è stato invitato al meeting online finalizzato a facilitare lo scambio tra i leader del paese martoriato dalla guerra con altre realtà della Ue
Print Friendly, PDF & Email

Massimo Bello

 

 

 

Il presidente del Consiglio comunale di Senigallia, Massimo Bello, parteciperà domani, giovedì 31 marzo, anche quale vice presidente vicario dell’Aiccre Marche e membro del Consiglio Nazionale Aiccre, all’incontro promosso dal Consiglio d’Europa dedicato ai Paesi del Mediterraneo. «Il centro di competenza per il buon governo del Consiglio d’Europa, in collaborazione con il Ministero per lo sviluppo delle comunità e dei territori dell’Ucraina,- ricorda una nota del Comune di Senigallia – sta conducendo in questi giorni una serie di conferenze on line per facilitare lo scambio tra i leader delle autorità locali dell’Ucraina e quelli di altri Paesi».

L’iniziativa è fortemente sostenuta dall’Associazione delle Città ucraine e in particolare dall’Aiccre, la Federazione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa, in cui anche la Città di Senigallia, parte integrante e ai massimi vertici della Federazione, è rappresentata dal presidente Bello. «I primi due incontri, che si sono tenuti il 18 marzo e il 22 marzo scorsi, hanno visto la presenza la oltre 300 partecipanti, tra cui i rappresentanti di numerosi Comuni europei come Angers, Cannes, Dublino, Friburgo, Cracovia, Strasburgo, Vienna, Breslavia e Zurigo. Al meeting di domani parteciperanno i rappresentanti delle autorità locali europee, comprese le città gemellate, dei mass media dei Paesi dell’Europa meridionale e dei leader dei governi e delle autorità locali dell’Ucraina» chiude il comunicato.

All’evento interverranno Andriy Kulykov, giornalista; Oleksiy Chernyshov, ministro per lo sviluppo delle comunità e dei territori dell’Ucraina; Claudia Luciani, direttore della Direzione della Dignità Umana, Uguaglianza e governance, Consiglio d’Europa; Vitaliy Klychko, presidente dell’Associazione delle città ucraine e sindaco della città di Kiev; Ihor Terekhov, sindaco della città di Kharkiv e presidente di Kharkiv sezione regionale dell’Associazione delle città ucraine, nonché membro del Consiglio dell’Associazione delle città ucraine; Halyna Minayeva, sindaco della città di Chuhuiv, membro del Consiglio dell’Associazione delle città ucraine; Ivan Fedorov, sindaco di Melitopol, membro del Associazione delle città ucraine; Yevhen Velychko, sindaco della città di Voznesensk, membro del consiglio dell’Associazione delle comunità amalgamate; Ruslan Martsinkiv, sindaco della città di Ivano-Frankivsk e presidente della sezione regionale di Ivano-Frankivsk dell’Associazione delle città ucraine, membro del consiglio dell’Associazione delle città ucraine.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X