facebook rss

Pozzo dell’orrore, scavi sospesi
Lunedì in arrivo i cani molecolari

PORTO RECANATI - La decisione dopo che sono stati svolti sondaggi sul terreno. Le ultime ricerche la prossima settimana. Critiche alla situazione dell'Hotel House dalla conduttrice di "Chi l'ha visto?", trasmissione che ieri ha fatto un collegamento dal palazzone multietnico. Forza Nuova appende manifesti
giovedì 5 aprile 2018 - Ore 17:53
Print Friendly, PDF & Email

L’area degli scavi vista dall’alto

 

di Laura Boccanera

Chiuse le operazioni di scavo nel terreno di fronte all’Hotel House di Porto Recanati, lunedì ultime ricerche con i cani molecolari. Si sono interrotte oggi, anche a causa della pioggia, le operazioni di scavo nell’area attorno al pozzo degli orrori che ha restituito ossa e frammenti di due cadaveri, uno adulto e uno di un bambino in età prepuberale. Ieri sera, mentre era in corso la diretta della trasmissione “Chi l’ha visto?”, si è proceduto con il lavoro da parte degli uomini della polizia scientifica che prevedendo le piogge di questa mattina hanno voluto terminare il sondaggio e mettere in sicurezza tutta l’area posta sotto sequestro. Questa mattina poi la conclusione effettiva con un ulteriore sondaggio dell’area che dà verso il passaggio che conduce all’Hotel House. Qui sono stati fatti sondaggi nel terreno per capire se anche quella zona era stata interessata alla movimentazione del terreno durante i lavori effettuati nella cascina. I sondaggi però hanno dato esito negativo e di fatto le operazioni si sono interrotte. Per un ulteriore scrupolo e per non lasciare nulla di intentato lunedì mattina gli inquirenti porteranno i cani molecolari nella zona.

Ieri sera intanto l’inviata della trasmissione di Rai Tre “Chi l’ha visto?” ha fatto un approfondimento sul caso, ricercando anche il fotogramma della telecamera dell’Hotel House che avrebbe ripreso Cameyi entrare nel palazzone multietnico, ma non uscire. «Nessuno sembra avere queste immagini» ha specificato l’inviata che in questi giorni a Porto Recanati ha intervistato anche i fratelli della ragazzina bengalese che si dicono convinti che i resti ritrovati non appartengano alla sorella. Da studio la conduttrice Federica Sciarelli ha tentato di spiegare anche cosa sia l’Hotel House al pubblico non marchigiano, definendolo “un obbrobrio”. Il sindaco Roberto Mozzicafreddo ha convocato per domani in comune una conferenza stampa per parlare dei fatti di cronaca avvenuti in città (nel week end di Pasqua anche un’aggressione fuori da una discoteca e due presunte violenze sessuali), una ribalta negativa che preoccupa l’amministrazione alla vigilia della stagione estiva. Intanto nella notte tra sabato e domenica Forza Nuova Marche ha apposto dei manifesti vicino all’Hotel House che recitano: “Hotel House nato per il turismo, morto d’immigrazione” e un secondo manifesto in cui si dice “Basta alla Mafia nigeriana”. «Riguardo i fatti dell’Hotel House – scrive FN – pretendiamo di conoscere la realtà dei fatti e di arrivare a una soluzione finale che preveda controllo, sicurezza e rimpatrio per chi ha commesso reati».

Il manifesto di Forza Nuova

Print Friendly, PDF & Email


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X