facebook rss

Beffati di Pietralacroce, Mancinelli:
«Accordo con Ubi formalizzato,
nessuna esecuzione di pignoramento»

ANCONA - Il sindaco rassicura i proprietari degli appartamenti dell'Apl4 Altavilla che in questi giorni stanno ricevendo le lettere dal custode degli immobili nominato dal giudice. «L'istituto di credito invierà a giorni le pratiche per concludere l'iter dell'accordo, intanto il procedimento del tribunale va avanti nei suoi passaggi formali, ma non ci saranno conseguenze per i residenti»
Print Friendly, PDF & Email

L’incompiuta Apl4 di Pietralacroce (foto d’archivio)

 

Beffati di Pietralacroce, nessuna esecuzione di pignoramento. Ad assicurarlo è il sindaco di Ancona, candidata al secondo mandato, Valeria Mancinelli. Dunque, sostiene il primo cittadino, nessuna conseguenza dalle lettere che i proprietari degli appartamenti dell’Apl 4 stanno ricevendo in questi giorni con la nomina del custode degli immobili disposta dal giudice. «L’accordo con Ubi Banca che ha accettato di applicare uno sconto del 60% sulle ipoteche ai residenti degli alloggi realizzati ed abitati dell’Apl 4 di Pietralaroce, è stato formalizzato − afferma Mancinelli −. Le richieste contenute nelle lettere a firma dell’avvocato nominato dal giudice responsabile dell’esecuzione del pignoramento degli immobili della fallita Coopcasa Marche non avranno dunque seguito. L’istituto di credito – precisa Mancinelli – non ha ancora avviato, ma lo farà nei prossimi giorni, le pratiche successive necessarie a concludere l’iter e dunque, nel frattempo, il procedimento in tribunale prosegue con i suoi passaggi formali. Voglio rassicurare tutti coloro che stanno vivendo questa difficile e dolorosa situazione, così come ho fatto personalmente durante gli incontri con i cittadini nella mia sede elettorale».
L’accordo con Ubi era stato formalizzato dopo una lunga trattativa portata avanti da Valeria Mancinelli, in collaborazione con il pool di avvocati degli ex soci della Coop fallita. Prevede uno sconto del 60% sulle ipoteche delle abitazioni già pagate interamente dai proprietari, rinuncia agli interessi e la possibilità per chi si trova in difficoltà economiche di accendere un mutuo a tassi agevolati per ripianare il debito dilazionando i pagamenti.

Beffati di Pietralacroce: doccia gelata, rischiano il pignoramento



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X