facebook rss

Fincantieri, al via i lavori
in bacino per Seven Seas Splendor

ANCONA – Iniziata oggi l'impostazione della seconda nave da crociera extra lusso per la società armatrice Regent Seven Seas Cruises
Print Friendly, PDF & Email

Giovanni Stecconi, direttore dello stabilimento di Ancona e Jason Montague, presidente e amministratore delegato di Regent Seven Seas Cruises

 

Dopo la serie delle Viking, Fincantieri al lavoro nella seconda nave per l’armatore Regent Seven Seas Cruises, marchio del gruppo Norwegian Cruise. È iniziata oggi l’impostazione in bacino della Seven Seas Splendor, la consegna è prevista per il 2020. Per la società armatrice, tra gli altri, era presente Jason Montague, Presidente e CEO di Regent Seven Seas Cruises, accolto da Giovanni Stecconi, Direttore dello stabilimento Fincantieri di Ancona. Come la gemella “Seven Seas Explorer”, consegnata da Fincantieri dallo stabilimento di Sestri Ponente nel 2016, la nuova unità avrà 55.000 tonnellate di stazza lorda e potrà ospitare a bordo 750 passeggeri in 375 ampie suite per un totale di 224 metri di lunghezza. Sarà costruita adottando le più avanzate tecnologie in tema di protezione ambientale. L’allestimento sarà particolarmente ricercato e sarà prestata molta attenzione al comfort per i passeggeri. “Seven Seas Explorer ha ottenuto notevoli consensi sin dal suo debutto nel 2016 come la nave più lussuosa mai costruita. La sua gemella, Seven Seas Splendor, si basa su questo successo, cercando di perfezionare ulteriormente l’idea di lusso senza compromessi sul mare”, ha dichiarato Jason Montague, presidente e amministratore delegato di Regent Seven Seas Cruises. Luigi Matarazzo, direttore New Building-Direzione Navi Mercantili di Fincantieri, ha dichiarato che “avere l’opportunità di collaborare per la seconda volta con un armatore come Regent Seven Seas Cruises è motivo di grande soddisfazione, perché significa aver soddisfatto le aspettative di una società che ha fatto della qualità e della ricercatezza le cifre distintive della propria attività. Sono certo che questa costruzione rappresenterà un altro successo per il nostro stabilimento di Ancona, che conferma la missione nel segmento delle navi di lusso di media dimensione, ma anche per il Gruppo Fincantieri, sempre più leader del mercato crocieristico”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X