facebook rss

«Fate chiarezza sulla morte di mia figlia»:
esposto in procura
dell’ex suocera dell’untore

ANCONA - È quanto chiesto alla procura dalla madre e dalla sorella dell'ex compagna di Claudio Pinti, morta nel giugno 2017 per una patologia legata alla contrazione dell'Hiv. I familiari della vittima sono rappresentati dagli avvocati Elena Martini e Cristina Bolognini. L'uomo è accusato di omicidio colposo
Print Friendly, PDF & Email

Claudio Pinti

 

Un esposto in procura per fare chiarezza sulla morte di una donna deceduta a soli 32 anni per una patologia connessa all’Hiv, virus che – secondo la procura – le era stato trasmesso da Claudio Pinti. A inserirsi dell’inchiesta sul presunto untore finito in carcere un mese fa  sono la madre e la sorella dell’ex compagna storica dell’autotrasportatore, scomparsa nel giugno 2017. e con cui Pinti aveva convissuto per quasi dieci anni a Polverigi. Le due donne, difese dagli avvocati Elena Martini e Cristina Bolognini, hanno presentato pochi giorni fa in procura un esposto che rende esplicita la richiesta di vederci chiaro sul decesso avvenuto un anno fa. Una morte che la procura attribuisce a Pinti per cui è stato ipotizzato il reato di omicidio volontario. Sarebbe stato lui a contagiarla con il virus e sarebbe stato lui a farle credere che l’Hiv non aveva bisogno di farmaci per tenere sotto controllo l’infezione. Non è escluso che, se si dovesse arrivare al processo, la famiglia della vittima possa costituirsi parte civile. Lo stesso vale per l’ultima fiamma, una donna di oltre 40 anni che lo scorso maggio ha sporto denuncia contro Pinti dopo aver saputo di aver contratto l’Hiv. Intanto, l’inchiesta farà un passo avanti martedì prossimo, quando il gip disporrà una perizia medico legale per accertare la compatibilità del virus di Pinti con quello che scorre nel sangue della denunciante. L’incarico verrà affidato  all’infettivologa Cristina Mussini, del Policlinico di Modena, e alla professoressa Francesca Ceccherini-Silberstein, virologa dell’Università di Tor Vergata.

Inchiesta sull’untore, Pinti accusato di omicidio per la morte della moglie

Print Friendly, PDF & Email


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X