facebook rss

I lavori della Sala Gialla:
ecco il resoconto 2018
della presidente Andreoni

OSIMO - Il report su presenze, voti e astensioni dei consiglieri comunali di Osimo regala il podio al sindaco Pugnaloni, alla stessa Paola Andreoni e a quasi tutti i consiglieri di maggioranza che hanno sempre presenziato ai lavori dell’aula nelle 15 sedute convocate negli ultimi 12 mesi. I democrat Flamini, Invernizzi, Sabbatini e Maggiori presenti al 100% delle votazioni
Print Friendly, PDF & Email

La Sala Gialla di Osimo

Paola Andreoni, presidente del consiglio comunale di Osimo

Il report 2018 della Sala Gialla sulle presenze, voti e astensioni dei consiglieri comunali di Osimo, regala il podio al sindaco Pugnaloni, alla presidente Paola Andreoni e a quasi tutti i consiglieri di maggioranza che hanno sempre presenziato ai lavori dell’aula nelle 15 sedute convocate nel corso dell’anno scorso. Tra le minoranze nella classifica dei più assidui in aula spiccano i nomi di Maria Grazia Mariani (Gruppo Misto) e David Monticelli (M5S) con una presenza al 93,33% e a seguire quelli dell’ex sindaco e leader dell’opposizione civica Dino Latini, Gilberta Giacchetti (liste civiche) e Sara Andreoli (M5S). Il resoconto 2018 della Sala Gialla, ufficializzato dalla presidente Paola Andreoni, conferma inoltre l’ottima performance dei consiglieri democrat con Andreoni, Flamini, Invernizzi, Sabbatini e Maggiori presenti al 100% delle votazioni svolte. Il sindaco Pugnaloni ha partecipato al volo nel 99,47% dei casi mentre Latini si è fermato al 78, 01% e Fabio Pasquinelli (Territorio e comunità) al 53,40%.

I consiglieri democrat nella Sala Gialla

Gli altri numeri raccontano che, oltre alle 15 sedute, i lavori svolti in commissione, propedeutici al Consiglio comunale sono stati svolti per 11 e 7 incontri rispettivamente dalle commissioni Affari generali, e Ambiente e territorio riunitesi. Da gennaio a dicembre 2018 sono state inoltre discusse 20 interrogazioni, 26 mozioni e 25 ordini del giorno presentati con richiesta di convocazione del Consiglio comunale entro 20 giorni. “In media – spiega la presidente Andreolini – sono stati discussi 3 o 4 atti, proposti dai consiglieri comunali in ogni consiglio comunale. Da quanto riportato e possibile notare l’intensa attività dei consiglieri, le cui legittime prerogative ed iniziative hanno richiesto ampissimo spazio in ordine di tempo, che ha superato di molto l’ora che di norma è dedicata alla discussione di interrogazioni, mozioni ed ordini del giorno”.

Sala Gialla, i banchi con i consiglieri comunale delle liste civiche (minoranza)

Le delibere discusse ed approvate nel corso del 2018 sono in tutto 53 e fra queste si ricordano per importanza dei temi trattati, l’approvazione indirizzi per operazione societaria di fusione per incorporazione di Astea servizi Srl in Osimo servizi Spa; il Global service per la gestione e manutenzione del patrimonio comunale-approvazione relazione sull’affidamento in house providing alla società unipersonale Osimo Servizi Spa; l’approvazione convenzione con il Comune di Offagna per la gestione associata dei servizi socio-assistenziali e del servizio di refezione scolastica; l’approvazione varianti per la realizzazione di un nuovo parcheggio presso il cimitero di Santo Stefano; l’individuazione zone di recupero in via Michelangelo e in località Campocavallo su proposta del Comune di Osimo; la riqualificazione della tradizionale manifestazione fieristica di San Giuseppe da Copertino, le modifiche al regolamento del Consiglio comunale che ha introdotto: l’utilizzo delle nuove tecnologie per la messa a disposizione dei consiglieri comunali della documentazione relativa ai punti da trattare in consiglio, l’aumento dei giorni a disposizione per l’analisi dei documenti istruttori, l’utilizzo della Pec per le convocazioni del consiglio comunale, l’aumento dei tempi per gli uffici per esprimere i pareri sulle proposte di emendamento delle delibere, una nuova organizzazione per rendere più efficiente la discussione delle mozioni e dei relativi emendamenti, Nell’elenco vanno inserite anche le modifiche al regolamento dei consigli di quartiere con il fine di aumentarne il numero potenziandone la partecipazione.

Sala Gialla, un anno di attività: il report della presidente Andreoni (Video)



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X