facebook rss

Piano delle alienazioni:
ecco quali terreni e palazzi
venderà il Comune di Osimo

PROGRAMMA 2018-2020- Per l'anno in corso il nuovo programma, da approvare nella Sala Gialla, prevede la cessione di 73 case popolari per 700 mila euro, della casa del custode di Piazza Nuova, delle sale ex banda e dell'area di via San Giovanni i cui introiti saranno reinvestiti nella ristrutturazione del pronto soccorso dell'ospedale con la realizzazione dell'ascensore interno
giovedì 15 Febbraio 2018 - Ore 17:08
Print Friendly, PDF & Email

Veduta aerea di Osimo centro e della sua immediata periferia (foto Bruno Severini)

Il nuovo piano triennale delle alienazioni del Comune di Osimo sarà votato dal consiglio comunale con il nuovo bilancio pluriennale. Include in elenco molti degli immobili già individuati nei vecchi Piani di alienazioni ma rimasti nel patrimonio dell’ente perché non espletata la procedura di vendita oppure perché le aste pubbliche sono andate deserte. Il nuovo programma ricalca quindi a grandi linee ma con diversa ridistribuzione negli anni (ad esclusione  dell’anno 2020 che non prevede alienazioni), le proposte di beni in vendita già ufficializzate per quello 2017/2019. Formalizza però la cessione di vecchi plessi scolastici per realizzare i nuovi (Primaria Campocavallo e Medie di San Biagio) con i fondi Miur, con il Bando Inail (Medie Trillini) e anche per costruire di altri alloggi di edilizia residenziale pubblica nel centro storico di Osimo nell’ex scuola di via Santa Lucia e nell’ex scuola elementare di San Paterniano, secondo il Programma di investimento Erap Marche.

Osimo, il convento francescano e la Basilica di San Giuseppe da Copertino con le sale ex banda

Per l’anno in corso il piano delle alienazioni prevede la cessione di soli 7 beni per un valore totale di 1.387.400 euro. Oltre alle solite sale ex banda cedute ai francescani per realizzare l’auditorium all’ex Concerto, nell’elenco figurano un’area industriale in via Paolo Bonomi di 5.434 mq. per 461.900 euro, l’area in via San Giovanni di 5.75 ettari per 150.000 euro a destinazione vincolata sanitaria che il Comune di Osimo vorrebbe reinvestire nella ristrutturazione del Pronto soccorso dell’ospedale Inrca-Osimo con la realizzazione dell’ascensore interno, la casa del custode di Piazza Nuova (283.500 euro), un’area della lottizzazione Pip di Casenuove in via dell’Industria di 2.170 mq. 130.000 euro, un immobile di via Asiago per 92.000 euro e 73 case popolari di proprietà del Comune per un valore stimato di vendita di 700.000 euro.

L’ingresso del pronto soccorso del Ss. Benvenuto e Rocco

Nel 2019 verranno invece alienati per 977.313 euro di incassi complessivi stimati, l’area edificabile di via Vanoni di 2.500 mq per 425.000 euro, una porzione di sede stradale di via Abbadia-via Casone di 233 metri per 19.500 euro, un’area di via Zara di 13,40 mq per 2-345 euro, il magazzino di via Trento (piano seminterrato) per 46.000 euro, l’area edificabile di via Edison di 1.660 mq. Per 91.500 euro, l’area edificabile di via dell’Industria di 560 mq per 45.920 euro, l’area di via Flaminia II nella zona del Conte Orsi con valore rideterminato dopo le aste andate deserte a 149.040 euro, i locali dell’immobile di Piazza Rosselli scesi di valore anche questi dopo le aste deserte a 97.200 euro, l’ex serra comunale di via Guasino per 27.500 euro, due relitti stradali in via Sbrozzola per 11.500 euro e per 9.000 euro, un’abitazione in via di Jesi n.138 a 35.000 euro, un frustolo di terreno in via San Gennaro per 4.092 euro (ma in questo caso l’alienazione del bene è finalizzato all’approvazione del collaudo della lottizzazione) e un frustolo di terreno edificabile in via San Lorenzo per 13.716.

L’ex scuola Leopardi di via Michelangelo a Osimo

Nel 2020 infine è prevista la cessione di tutte le ex scuole, alcune delle quali entreranno nel fondo immobiliare Prelios Sgr del Miur per realizzare i nuovi plessi scolastici, oltre che per i progetti Inail e Erap. In elenco spiccano l’ex Leopardi di via Michelangelo per 996.000 euro, l’attuale primaria di Campocavallo per 358.000 euro; la vecchia ala della ‘Bruno da Osimo’ per 480.000 euro per il progetto di edilizia agevolata Erap e l’e scuola elementare di San Paterniano anche questo inserita nel progetto Erap. Sono inoltre incluse le vendite di una porzione di area di via Vicarelli del valore di 164.700 per realizzarvi la nuova Media dell’IC Trillini, una porzione di area di via Quinto Luna che sarà data in concessione con diritto di superficie per realizzare la palestra della Primaria di Campocavallo, e una porzione di area di via San Giovanni, anche in questo caso con concessione diritto di superficie per realizzare la nuova scuola media di San Biagio.

Strada di bordo, rotatorie, scuole e cimiteri: 5 milioni di opere per Osimo nel 2018 (Video)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X