facebook rss

Il nuovo vescovo Angelo Spina:
“La nomina una sorpresa”

ANCONA – “Vengo chiamato nella regione ancora ferita dal sisma. Porto due parole, fiducia e gioia” è stato il primo messaggio del nuovo arcivescovo. Il sindaco Mancinelli: “Insieme con il cardinale Menichelli abbiamo lavorato in maniera efficace”
venerdì 14 luglio 2017 - Ore 15:49
Print Friendly, PDF & Email

Il nuovo arcivescovo ai Ancona – Osimo Angelo Spina

Edoardo Menichelli saluta Ancona, stamattina il cardinale ha incontrato i sacerdoti per comunicare ufficialmente la nomina del 96esimo vescovo dell’arcidiocesi, Angelo Spina, scelto giovedì dal Papa Francesco. Spina, 62 anni, attuale vescovo di Sulmona – Valva, è nato a Colle d’Anchise in provincia di Campobasso. L’ingresso in seminario a 14 anni, l’ordinazione come sacerdote nel 1980, quindi 27 anni di insegnamento nei licei, dal 1996 al 2000 è stato vicario episcopale per il Giubileo del 2000 e Vicario per la Pastorale; dal 1999 Parroco della Cattedrale di Boiano; dal 1999 presidente dell’Associazione Amici del Consultorio “La Famiglia”; dal 2000 responsabile del “Centro Famiglie Incontro”; dal 2003 vicario episcopale per la missione diocesana; dal 2004 al 2007 è stato vicario episcopale per il santuario diocesano dell’Addolorata di Castelpetroso. Spina è stato eletto da Papa Benedetto XVI vescovo di Sulmona-Valva il 3 aprile 2007. Con la scelta di Spina, il cardinale Menichelli è stato nominato amministratore apostolico dell’arcidiocesi Ancona – Osimo fino all’entrata del nuovo arcivescovo, che dovrebbe avvenire in tempi rapidi nei prossimi mesi. Dopo aver letto la nomina di Spina nel salone dell’episcopio davanti ai sacerdoti, il cardinale Menichelli ha detto che i suoi saluti ci saranno quando lascerà la diocesi. Per lui si prospetta un posto nella curia romana come porporato. Con Menichelli e Festorazzi, diventano due gli arcivescovi emeriti di Ancona. Insieme con l’ufficialità della nomina, è stato letto anche il primo messaggio del nuovo vescovo rivolto all’arcidiocesi. “Una elezione da me inaspettata, una vera sorpresa di Dio. Con timore e trepidazione ho accolto e accettato la nomina” scrive Spina, ringraziando Papa Francesco, la sua arcidiocesi di origine Campobasso – Bojano e quella di provenienza, Sulmona – Valva.

Il cardinale Menichelli dà lettura della nomina del vescovo Angelo Spina e del suo messaggio rivolto all’arcidiocesi

“Dal Molise, dall’Abruzzo, ora vengo chiamato ad andare nella bella Regione delle Marche, che porta ancora vive le ferite del sisma, nella antica e nobile arcidiocesi di Ancona Osimo, ricca di storia, di tradizioni e di fede” continua il messaggio di Spina. “Il mio vivo ringraziamento va al cardinale Edoardo Menichelli, a cui mi lega una lunga amicizia già da quando era Arcivescovo di Chieti-Vasto, per il suo esempio, la sua testimonianza di pastore zelante e tenace, sempre sollecito alle necessità della Chiesa locale di Ancona Osimo e alla sua gente. Vengo tra voi con due parole “fiducia” e “gioia”. Fiducia nel Signore e la gioia del Vangelo che riempie il cuore e la vita intera di coloro che si incontrano con Gesù”. Anche il sindaco Valeria Mancinelli ha voluto ringraziare il cardinale Edoardo Menichelli per i suoi 13 anni di episcopato ad Ancona. “Ho ricevuto questa mattina una telefonata da Sua Eminenza, il cardinale Menichelli, che mi annunciava il termine del suo incarico – scrive il sindaco -. Un gesto di cortesia che ho apprezzato e che tuttavia, con altrettanta sincerità, non toglie un tratto di tristezza, perché insieme, ognuno nel proprio ambito, sento che abbiamo lavorato in maniera efficace, costruendo sul piano umano un rapporto forte e autentico. Nell’abbraccio e nei ringraziamenti al cardinale Menichelli, so di interpretare i sentimenti della città, che a lui è molto legata e per il quale ha sempre espresso ampi apprezzamenti, provenienti anche da ambienti non cattolici , a testimonianza di quale bella persona egli sia e quanto si sia speso per questa comunità. Sono d’altronde convinta che il suo successore, monsignor Angelo Spina, sia persona altrettanto valida, capace di fare altrettanto bene. A lui vanno i miei auguri e la speranza di incontrarlo presto”.

Edoardo Menichelli saluta Ancona, il nuovo vescovo è Angelo Spina

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X