facebook rss

‘Topo d’auto’ incastrato
dalle telecamere di un negozio

JESI - Il 31enne era riuscito a sottrarre una borsa con 200 euro e documenti ad una signora di Apiro, nella vettura parcheggiata in corso Matteotti. In appena mezz'ora, dopo aver visionato i filmati delle spycam, i carabinieri sono risaliti al giovane che si era già disfatto del bottino ma che è stato denunciato
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

‘Topo d’auto’ incastrato dalla telecamere della videosorveglianza di un negozio di Jesi. Mentre continua l’attività investigativa dei carabinieri di Jesi, comandati dal maggiore Benedetto Iurlaro, per assicurare alla giustizia gli autori dei furti commessi negli ultimi periodi, sono stati anche intensificati i controlli per garantire un Natale tranquillo alla città. E’ proprio di ieri l’identificazione di un 31enne di Jesi che, martedì, approfittando dell’autovettura di una signora di Apiro, lasciata parcheggiata all’inizio di corso Matteotti ma non chiusa a chiave, aveva asportato la borsa contenente i vari documenti e la somma di 200 euro in contanti. L’indagine a cura dei carabinieri della Stazione non hanno tardato ad individuare l’autore del furto, già noto alle forze dell’ordine, che verso le ore 16,30 di ieri era stato notato trafficare nei pressi di un’autovettura Mini minor. Grazie anche alle telecamere di un esercizio commerciale installata nei pressi, ad individuare M.T., che, rintracciato dai carabinieri dopo mezz’ora e sottoposto a perquisizione si era oramai disfatto dei documenti e del denaro. Lui ha negato ogni addebito, ma è stato smentito dalle telecamere che lo avevano invece immortalato. E’ stato denunciato per furto aggravato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page