facebook rss

Stagione sinfonica, apre
con la Nona Sinfonia
in re maggiore di Mahler

JESI - Una delle più belle composizioni sinfoniche del XX secolo per il debutto con la Form al Teatro Pergolesi, domani 3 febbraio, alle 21
Print Friendly, PDF & Email

La Form, Orchestra Filarmonica Marchigiana dedica all’esecuzione delle sinfonie di Gustav Mahler trascritte per organico cameristico secondo il modello inaugurato da Schönberg per i concerti della Verein für musikalische Privataufführungen un impegnativo ma affascinante progetto pluriennale, che parte con la Sinfonia n.9. “La Nona Sinfonia in re maggiore di Mahler – spiega una nota stampa ufficiale della Form- viene proposta dalla Form nella trascrizione per orchestra da camera di Kalus Simon, affidata alla direzione di Manlio Benzi. Il concerto viene replicato al Teatro Gentile di Fabriano, domenica 4 febbraio alle 17.
Il cartellone del Pergolesi è poi composto da altri cinque appuntamenti. Il 23 febbraio e il 28 marzo sono in programma due concerti diretti dal Direttore Principale della FORM, Hubert Soudant. Il primo è un confronto tra due giganti del classicismo, Schubert con la Quinta Sinfonia e Beethoven con la Quarta Sinfonia, che porrà in risalto le grandi doti interpretative del Maestro, tra i migliori specialisti del classicismo e del primo romanticismo a livello internazionale. La seconda serata, dal titolo Mozartissimo, è interamente dedicata al genio di Mozart, di cui viene ripercorsa la parabola creativa in campo sinfonico in tre tappe attraverso l’esecuzione della Prima Sinfonia K. 16, della Sinfonia Concertante K. 364 con la presenza al violino di Alessandro Cervo e alla viola di Greta Xoxi, prime parti dell’Orchestra, e infine della Sinfonia n. 39 K. 543, terzultima delle sinfonie scritte dal grande compositore”.

Manlio Benzi

Il 9 aprile è la volta di Musicauna, un accattivante concerto “crossover” realizzato in collaborazione con Associazione Spazio Musica, in cui la Form si esibisce insieme alla Colours Jazz Orchestra in un repertorio di musiche arrangiate e dirette da Massimo Morganti che spazia dagli standard jazzistici, al musical, alla canzone d’autore. Guest star della serata Rossana Casale, tra le voci più note ed amate dal pubblico italiano per la sua raffinatezza interpretativa. Il 21 aprile si esibisce al Pergolesi il celebre violoncellista italiano Umberto Clerici, artista in residenza FORM per il 2018, il quale proporrà un affascinante concerto di musiche di Rossini e di Schubert. In programma uno dei capolavori più alti e celebri della letteratura quartettistica presentato in una nuova versione per orchestra d’archi: il Quartetto per archi in re min. D. 810 Der Tod und das Mädchen (La morte e la fanciulla). Chiude la stagione il 2 maggio un’artista di livello internazionale tra i più amati dal pubblico di Jesi per le sue straordinarie doti interpretative e comunicative: il violinista serbo Stefan Milenkovich, il quale guiderà i musicisti della FORM in una “sound experience” perfettamente congeniale alla sua eclettica personalità per tracciare una singolare “storia del violino” da Bach ai Queen passando per Mendelssohn, Paganini, Čajkovskij, Ravel, Gershwin.

I biglietti costano 18 euro, ridotto a 12 euro (fino a 30 anni e oltre 60, Associazioni, Cral, Arci, Italia Nostra, tessere autorizzate), 4 euro per le scuole. (Info biglietteria: 0731/206888, biglietteria@fpsjesi.com).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X