facebook rss

Imbrattata la sede di Casapound:
denunciato un 35enne

ANCONA - Il raid vandalico è stato commesso nella notte del 27 luglio con una scritta legata alla lotta contro l'estrema destra. Il responsabile è stato individuato in un esponente della sinistra, ultrà biancorosso
Print Friendly, PDF & Email

La scritta sulla saracinesca di Casapound nel novembre 2018

 

Imbrattata ancora una volta la sede di Casapound: denunciato il vandalo. Si tratta di un anconetano 35enne, simpatizzante dell’estrema sinistra e ultrà biancorosso. A individuarlo sono stati i poliziotti della Digos dopo le indagini fatte partire con la scoperta del raid vandalico, avvenuto la notte dello scorso 27 luglio. Sulla saracinesca della sede inaugurata a inizio ottobre è stata lasciata una scritta che faceva riferimento alla lotta continua per fermare i movimenti di estrema destra. A corollario della scritta, una stella a cinque punte impressa con la vernice rossa. Per Casapound non si tratta del primo imbrattamento. Già poco dopo l’inaugurazione la saracinesca di via Jesi era stata sfregiata con la dicitura ‘Piazzale Loreto è in fondo a destra’. Il 35enne, volto noto alle forze di polizia per reati in materia di ordine pubblico, è stato denunciato a piede libero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X