facebook rss

Cocaina nascosta in cucina:
imprenditore in manette

BLITZ della Squadra Mobile della questura nell'appartamento di Chiaravalle dove vive un 55enne assieme alla moglie. Trovati in un mobile 40 grammi di polvere bianca e bilancini di precisione. Per l'uomo si tratta del secondo arresto per spaccio
giovedì 22 Agosto 2019 - Ore 13:42
Print Friendly, PDF & Email

Il sequestro della Mobile

 

Cocaina nel mobile della cucina: arrestato un imprenditore edile di Chiaravalle. All’uomo, 55 anni, sono stati sequestrati una quarantina di grammi di droga, bilancini di precisione e 1200 euro in contanti. Le manette sono scattate dopo il blitz avvenuto ieri mattina nell’appartamento dove vive il 55enne assieme alla moglie. Ad eseguirlo, gli agenti della Squadra Mobile che nelle scorse settimane avevano notato un certo via vai nel palazzo del presunto pusher. Gli agenti lo hanno sorpreso sotto la sua abitazione, mentre stava aspettando la moglie. Dalla perquisizione domiciliari sono emersi circa 40 grammi di cocaina, pronti per essere spacciati, ma anche diversi bilancini di precisione e denaro in contante per 1200 euro. Dopo il controllo e il rinvenimento della cocaina, avvenuto con non poche difficoltà dovute all’accesa opposizione della coppia, i poliziotti hanno accompagnato il 55enne in questura e lo hanno dichiarato in arresto. L’uomo aspetterà la convalida davanti al gip ai domiciliari. Già in passato l’imprenditore – G.R. le sue iniziali – ha avuto problemi con la giustizia. Nel dicembre 2012 era stato arrestato sempre con l’accusa di spaccio. Condannato in via definitiva, aveva da poco finito di scontare la pena.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X