facebook rss

Partiti i primi centri estivi:
«Che gioia per i bambini
ritrovarsi insieme» (Foto)

ANCONA - All'ingresso delle sedi misurazione della temperatura e autocertificazione firmata dai genitori. L'assessore Borini: «Reazioni positive. Nonostante le difficoltà siamo riusciti a fornire un servizio di qualità»
Print Friendly, PDF & Email

 

Buona partenza per i centri estivi cittadini. Da lunedì scorso sono aperti in città 9 centri estivi ai quali se ne aggiungeranno altri da lunedì prossimo, 22 giugno, completando così l’offerta dei luoghi aggregativi per i bambini e ragazzi, dai 3 ai 13 anni, durante la bella stagione, nelle strutture scolastiche doriche. Da lunedì scorso ogni genitore che accompagna al centro estivo il proprio figlio deve consegnare quotidianamente una autocertificazione attestante le buone condizioni di salute del proprio bambino. All’ingresso gli educatori misurano a ciascuno la temperatura e provvedono alla disinfezione delle mani, secondo i protocolli predisposti dalle autorità regionale e nazionale contro la diffusione del contagio da Covid 19. «Fondamentalmente – afferma l’assessore alle Politiche Educative , Tiziana Borini – è andato tutto bene. I bambini hanno reagito positivamente e con gioia ed emozione al ritrovarsi finalmente insieme, seppure con tutte le cautele del caso». Giocare nuovamente con i propri amici, soprattutto negli spazi aperti e con i propri coetanei, usufruendo appieno della possibilità di stare all’aria aperta dopo mesi di permanenza in casa, è stato uno degli aspetti più apprezzati. Anche gli operatori hanno manifestato soddisfazione per la partenza del servizio. «Nonostante le difficoltà dovute all’urgenza e all’organizzazione, – continua Tiziana Borini – riusiamo a offrire anche quest’anno un servizio di qualità ai bambini e alle famiglie. Da lunedì prossimo partiranno anche gli altri centri estivi, così come era da programma, per completare l’offerta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X