facebook rss

Il Garante a Montacuto e Barcaglione:
«Il sistema sanitario ha funzionato»

ANCONA - Visita di Andrea Nobili dei penitenziari anconetani per tirare le somme dopo l'emergenza epidemiologica. Nessun detenuto ha contratto il Covid
Print Friendly, PDF & Email

Il garante dei diritti Nobili

 

«Non possiamo che ritenerci soddisfatti di come il sistema sanitario abbia affrontato l’emergenza epidemiologica nell’ambito degli istituti penitenziari marchigiani, dove a tutt’oggi non sono stati registrati casi positivi». A dirlo è il Garante dei diritti, Andrea Nobili, dopo un lungo confronto con il responsabile dell’area sanitaria delle strutture anconetane di Montacuto e Barcaglione, prevista dall’azione di monitoraggio ripartita in presenza ormai da alcuni giorni. Come richiesto, Nobili ha anche incontrato il direttore, il referente delle attività trattamentali e i comandanti della polizia penitenziaria. Effettuati diversi colloqui con i detenuti. «Abbiamo avuto la possibilità – specifica il Garante – di approfondire diverse problematiche, in modo da poter affrontare, attraverso le misure più adeguate, la nuova fase dell’emergenza. In questa direzione speriamo di poter riavviare quanto prima le attività trattamentali, che rappresentano un’occasione irrinunciabile per promuovere l’aggregazione e la risocializzazione dei detenuti nella società, una volta terminata la pena. Elementi tanto più necessari nel momento di difficoltà che tutti noi stiamo attraversando». Sono diversi i progetti inerenti le attività trattamentali già attivati, anche con il sostegno del Garante, e che attendono di essere ripristinati. Alcune attività culturali e pratiche da rimettere in moto in tutti gli istituti penitenziari delle Marche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X