facebook rss

«La sindaca pensi agli anconetani
prima che ai like»

ANCONA - Il consigliere comunale Gianluca Quacquarini invita Valeria Mancinelli ad assumere provvedimenti più restrittivi come hanno fatto i colleghi di altre città della provincia. «Servono atti concreti per contenere il Covid 19, come ad esempio la chiusura dei parchi se proprio non si vogliono chiudere tutte le scuole» rimarca
Print Friendly, PDF & Email

Gianluca Quacquarini

 

 

«Vista la situazione di aggravamento dei dati delle ultime settimana su Ancona e Provincia dovuta alla diffusione della variante inglese del Covid-19 bene ha fatto la sindaca Mancinelli a lanciare un appello al rispetto delle regole per prevenire la diffusione del contagio. Ma oltre questo per ora non è andata perché come sempre resta in attesa di decisioni che vengano da altri per non prendersi lei la responsabilità di governare, come fino a prova contraria è chiamata a fare, la propria. In altre città della Provincia, visto i dati preoccupanti e che vengono resi noti ai cittadini cosa non concessa agli anconetani, i sindaci hanno provvisto con proprie ordinanze a cercare di prevenire il propagarsi del coronavirus arrivando a chiudere scuole, parchi e tutto ciò che è in capo ad un primo cittadino per proteggere la salute dei propri concittadini cui è il responsabile. Da noi resta in attesa per non scontentare nessuno e dire che le decisioni di chiusura sono di altre e lei deve solo procedere».

Il commento arriva da Gianluca Quacquarini, consigliere comunale del Gruppo Misto – Democrazia Collettiva. «Pensi agli anconetani piuttosto prima che ai like su Facebook e prenda provvedimenti per contenere questa maledetta pandemia e proteggere le persone. – incalza Quacquarini nel suo comunicato – Se proprio non vuole chiudere tutte le scuole come fatto da altri sindaci suggerisco alla Mancinelli che almeno proceda con la chiusura di tutti i parchi e giardini pubblici, l’utilizzo delle aree attrezzate con giochi per bambini e degli impianti sportivi a libera fruizione presenti nelle aree verdi per evitare assembramenti (anche questo accorgimento è stato già adottato da altri primi cittadini della Provincia e dunque si può a differenza della storytelling tutta anconetana che un sindaco non ha poteri).Sarebbe un minimo atto ma di grande responsabile a protezione di tutta la città».

«Evitate i contatti stretti non necessari: la variante inglese è arrivata»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X