facebook rss

Palio di San Floriano,
torna la ‘scampanada’
con le campanelle di coccio

JESI - Domani, dopo 2 anni di stop imposti dalla pandemia, dalla cattedrale alla chiesa San Nicolò si snoderà il corteo con i bambini accompagnato dal gruppo Tamburi Junior. La fiera del patrono in piazza della Repubblica
Print Friendly, PDF & Email

 

Un Pre-palio di San Floriano di successo quello andato in scena lo scorso fine settimana. A partire dal Palio Teatrale svolto presso il Circolo Cittadino che ha decretato la vittoria del quartiere Santa Croce. Meravigliose scene si sono poi viste presso Porta Valle con il ritorno dei cavalli per la Gara Equestre tra quartieri, vittoria andata a Posterma. Un evento che ha suscitato stupore per la sua spettacolarità e si candida a tornare con maggior importanza nelle future edizioni. Tutto esaurito per la cena medievale alla taverna San Floriano e tanti visitatori al Torrione del Mezzogiorno, accolti dai Templari Cattolici d’Italia. Pienone anche ai laboratori storici realizzati dal Museo Federico II e durante la caccia al tesoro legata al progetto “C’era una volta un pezzo di legno”. 8 scuole della Vallesina per un totale di 21 classi e 1500 legnetti disegnati dai bambini verrano, la notte tra il 3 e il 4 maggio, distribuiti nel centro storico jesino per poi essere casualmente scoperti nei giorni successivi dai visitatori.

Prima del Palio vero e proprio, domani, 4 maggio, dopo 2 anni di stop imposti dalla pandemia, torna anche la Scampanada de San Fiorà con le classiche campanelle di coccio. Questo il programma: ore 9-18 in piazza della Repubblica la Fiera di San Floriano a cura del Comune di Jesi; alle ore 17 in cattedrale il ritrovo dei bambini per la Scampanada de San Fiorà con la Benedizione delle campanelle; alle ore 17:30 dalla cattedrale alla chiesa San Nicolò il corteo delle campanelle accompagnato dal gruppo Tamburi Junior, San Floriano e il diavolo con la collaborazione delle Ludoteca “La Girandola” di Jesi; alle 17:30 alla chiesa san Nicolò, l’apertura banchetto delle pigotte medievali a cura dell’Unicef Jesi; alle 18 Arrivo del corteo delle campanelle e rappresentazione della Leggenda di San Floriano e il diavolo; alle 18:15 il “Concertino di Musica Antica con brani che vanno dal Gregoriano allo Spirituale” Scuola Media “Lorenzini” dell’ Istituto S.Francesco a cura del prof. Luciano Merli, infine alle 18.30 la Santa Messa del vescovo per il patrono.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X