facebook rss

Contaminazione, la parola d’ordine
del Market Place Day 2018

ANCONA - Il format ideato dal presidente di Piccola Industria di Confindustria Marche, Mingarelli, si svolgerà quest'anno all'interno dello Your Future Festival con uno sguardo particolare all'innovazione
Print Friendly, PDF & Email

Diego Mingarelli, presidente di Piccola Impresa Marche (foto d’archivio)

Il mondo della ricerca e dell’innovazione si dà appuntamento giovedì prossimo 17 maggio a partire dalle 15 all’Innovation MarketPlaceDay 2018. Luogo insolito quest’anno per mettere in mostra e far conoscere le novità in ambito imprenditoriale, il Contamination Lab, alla facoltà di Ingegneria, al Polo di Monte Dago, dell’Università Politecnica delle Marche. Un luogo simbolo che contiene già nel nome lo spirito che animerà il pomeriggio. «Contaminazione è la parola chiave – ha spiegato Diego Mingarelli, presidente Piccola Industria Confindustria Marche e ideatore dell’evento –. Contaminazione significa mettere a diretto contatto le aziende di manifattura e servizi del territorio regionale con le eccellenze nel campo della ricerca e dell’innovazione presenti all’interno dell’Università Politecnica delle Marche».

Un evento unico nel suo genere, che lungi dall’essere un convegno tradizionale, vuole dare la possibilità ad aziende, ricercatori e start up di confrontarsi sulle tendenze in atto in diversi settori: meccanica, sistema abitare, food e fashion. Il pomeriggio inizierà con i saluti di benvenuto del rettore, Sauro Longhi e la premiazione dei Progetti Contamination Lab IV edizione.
Seguiranno tre tavoli di lavoro aperti alla partecipazione di imprenditori, ricercatori e start up e coordinati da speaker d’eccezione: Cristina Pozzi, amministratore delegato e co-fondatrice di Impactscool e autrice del libro Guida (fu)turistica per viaggiatori nel tempo presenzierà al tavolo dedicato alla meccanica; Marco Trombetti, founder di Pi Campus sarà il coordinatore del tavolo dedicato al Sistema Abitare e Barbara Gasperini, giornalista, autrice tv, blogger ed esperta di innovazione e digitale sarà keynote speaker al tavolo dedicato al food and fashion.

«È la prima volta che nella nostra regione le aziende hanno l’occasione di conoscere personalmente in un solo pomeriggio e in un solo luogo i ricercatori dell’università e di interagire in un contesto appositamente creato per favorire il dialogo e il networking – ha concluso Mingarelli −. Gli argomenti trattati sono tanti e affascinanti e affrontano temi di frontiera: dall’alimentazione a base di insetti all’abbigliamento hi tech, dall’additive manufacturing ai lieviti applicati alle bevande alcoliche, solo per citarne alcuni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X