facebook rss

Sosta selvaggia, nuove fioriere
davanti al Comune per prevenirla

OSIMO - La novità è emersa ieri sera in Consiglio comunale durante la discussione dell'interrogazione del capogruppo della Lega
Print Friendly, PDF & Email

I controlli della Polizia locale sulla movida in centro storico

 

 

Movida e sosta selvaggia in centro storico: davanti al palazzo comunale di Osimo saranno presto posizionate nuove fioriere. Lo ha comunicato ieri sera  il sindaco Simone Pugnaloni nella Sala Gialla nel rispondere all’interrogazione a presentata dal capogruppo della Lega, Alberto Maria Alessandrini Passarini. «Per agevolare la sosta in centro storico abbia studiato varie soluzioni – ha ricordato il sindaco – ma anche per salvaguardare la sicurezza dei pedoni. Quindi nel 2014 abbiamo cancellato gli stalli davanti a palazzo comunale anche per garantire il transito dei mezzi di soccorso in situazioni di emergenza. Purtroppo nel tempo abbiamo visto mezzi in sosta sia di nuovo davanti a palazzo comunale che addirittura in piazza Boccolino. Per questo motivo abbiamo installato nuovi dissuasori di sosta e la prossima settimana verranno sistemate anche delle nuove fioriere che inoltre andranno a beneficio del decoro della piazza centrale. La polizia locale sta già svolgendo i servizi di pattugliamento serali e nei prossimi mesi inizieranno i lavori di ristrutturazione de distaccamento del comando in via San Francesco». Pugnaloni ha poi ricordato che negli anni l’amministrazione comunale ha cercato di agevolare al massimo la sosta in centro storico con provvedimenti mirati: con l’abbattimento del 90% del costo del maxi parcheggio, il prolungamento dell’apertura del Tiramisù fino a mezzanotte in occasione degli eventi, l’istituzione di circa 20 stalli a disco orarioche garantiscono soste veloci, l’alta rotazione e gli sconti in certe zone delle tariffe. Non ha tralasciato infine di rammentare che ogni sabato, dalle ore 19, i parcheggi  a strisce blu dentro le muradiventano gratuiti, la domenica per l’intera giornata.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X