facebook rss

Covid, boom di contagi:
166 i nuovi casi nelle Marche
Aumentano ricoveri e terapie intensive

IL BOLLETTINO del servizio Sanità - Nelle ultime 24 ore esaminati 3082 tamponi: 1777 nel percorso nuove diagnosi e 1305 nel percorso guariti. Positivi raddoppiati rispetto a ieri. Nell'Anconetano sono 39. I pazienti negli ospedali passano da 66 a 72, quelli nei reparti intensivi da 6 a 8. Le quarantene raggiungono quota 5.301: più 406 in un giorno
Print Friendly, PDF & Email

curva_contagi

La curva dei contagi aggiornata con gli ultimi casi (clicca sull’immagine per leggere il report completo)

 

Clicca sull’immagine per ingrandirla

AGGIORNAMENTO DELLE 15,30 – Continua la crescita delle persone in quarantena: più 406 in un giorno. Aumentano anche i ricoveri e i pazienti in terapia intensiva. E’ quanto si evince dal secondo bollettino di giornata del Servio sanità. Quanto ai ricoveri si è passati da 66 a 72 in un giorno, tra questi otto sono in terapia intensiva (ieri erano sei). Mentre le persone in isolamento fiduciario in tutte le Marche sono arrivate a quota 5.301, di cui 1.234 nel Maceratese. Tra questi 1.105 asintomatici, 129 sintomatici e 14 operatori sanitari. Le altre quarantene: 1.402 nell’Anconetano, 969 nel Pesarese, 932 nel Fermano e 764 nell’Ascolano. Anche oggi non sono stati registrati decessi collegati al contagio da Sars CoV2.

***

Sono 166 i casi positivi al Covid registrati nelle ultime 24 ore dal Servizio Sanità della Regione Marche: un raddoppio rispetto a ieri, quando i nuovi casi erano stati 82. Nelle ultime 24 ore sono stati testati 3082 tamponi: 1777 nel percorso nuove diagnosi e 1305 nel percorso guariti. I positivi sono 166 nel percorso nuove diagnosi: 54 in provincia di Ascoli Piceno, 39 in provincia di Ancona, 38 in provincia di Macerata, 21 in provincia di Fermo, 10 in provincia di Pesaro Urbino e 4 fuori regione.  «Questi casi comprendono soggetti sintomatici (25 casi rilevati), contatti in setting domestico (47 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (30 casi rilevati), 3 rientri dall’estero (Romania, Albania e Tunisia), 2 casi riscontrati dallo screening realizzato nel percorso sanitario, contatti in setting lavorativo (7 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/divertimento (13 casi rilevati), 3 contatti in setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (23 casi). Di 13 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche».

 



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X