facebook rss

La Nave di Genga come l’Arca di Noè:
«Può diventare un laboratorio didattico»

IL SINDACO Marco Filipponi, ieri sera ai microfoni di 'Striscia la Notizia' ha garantito che si confronterà «con le istituzioni sovraordinate, come la Regione, per cercare di trovare una soluzione che possa cercare di mitigare l’impatto del vecchio ristorante» contestato nel corso degli anni dagli ambientalisti
Print Friendly, PDF & Email

La nave di Genga, il vecchio ristorante di Osteria di Colleponi ormai dismesso, nelle immagini di ‘Striscia la Notizia’ andate in onda nella puntata di ieri sera 17 aprile

 

Potrebbe trasformarsi in un laboratorio didattico stile ‘arca di Noè’, la Nave di Genga, il ristorante che svetta sulle colline di Osteria di Colleponi, visibile dalla strada provinciale che conduce a Sassoferrato.

Luca Galtieri, l’inviato di ‘Striscia la Notizia’

L’ipotesi è stata tratteggiata dal sindaco di Genga Marco Filipponi, intervistato ieri sera dall’inviato di ‘Striscia la Notizia’, Luca Galtieri. Il ristorante a forma di imbarcazione è stato costruito da un privato negli anni ‘70 per accogliere i visitatori delle vicine Grotte di Frasassi. Nel tempo è caduto in disuso e gli ambientalisti  hanno a più riprese chiesto alla Regione Marche la demolizione di quel manufatto lontano dal mare, che si staglia sul panorama montano ma in tutta la sua incongruenza. L’esistenza di regolari autorizzazioni rilasciate dal Comune non ha però  permesso l’avvio della procedura. Si resta in attesa, insomma, «che la nave trovi la sua rotta» per dirla come Galtieri

Marco Filipponi, sindaco di Genga

«Questa nave ha fatto molto parlare di se’ nel corso degli anni per l’impatto paesaggistico dell’edificato – ha ricordato e ammesso il sindaco gengarino ai microfoni della trasmissione satirica di Canale 5 – La proprietà però ha legittimamente ottenuto la licenza di costruire. Quindi mi farò parte diligente con le istituzioni sovraordinate, come la Regione, per cercare di trovare una soluzione che possa cercare di mitigare l’impatto del fabbricato e magari pensando a sua nuova funzione come un laboratorio didattico al suo interno, una sorta di Arca di Noè».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X