facebook rss

Screening cardiologico,
visita dell’arcivescovo
nei locali della Pinacoteca

FALCONARA - Mons. Angelo Spina stamattina è stato accolto dal sindaco Stefania Signorini, da padre Gabriele Lazzarini e dal presidente del Gas Tarcisio Pacetti
Print Friendly, PDF & Email

 

Anche monsignor Angelo Spina, arcivescovo di Ancona-Osimo, ha fatto visita nella mattinata di oggi 18 maggio alla Pinacoteca Francescana di Falconara, dove da ieri è in corso lo screening ‘Hai a cuore il tuo cuore?’ per la prevenzione delle malattie cardiovascolari. Dopo la benedizione dei locali è stato ufficialmente donato alla Pinacoteca un quadro della compianta artista Patrizia Tosti, raffigurante Santa Chiara, unica opera della pittrice falconarese legata al mondo francescano. A donarla il marito Roberto Bucciarelli, volontario del Gruppo Amici per lo Sport, che ha atteso la visita di monsignor Spina per la consegna del quadro. Stamattina ad accogliere l’arcivescovo c’erano il sindaco Stefania Signorini, padre Gabriele Lazzarini vicedirettore di Biblioteca e Pinacoteca Francescana, il presidente del Gas Tarcisio Pacetti, il vice Diego Cardinali e la segretaria Alessandra Silenzi, la dottoressa Michela Casella della clinica di Cardiologia e Aritmologia di Torrette e il presidente del Rotary Paolo Lovascio. Monsignor Spina è stato accompagnato da don Marco Castellani, parroco di Falconara Alta.

Lo screening sanitario ‘Hai a cuore il tuo cuore?’ è organizzato dal Gruppo Amici per lo Sport in collaborazione con il Comune di Falconara, portata avanti grazie al supporto dell’azienda ‘Ospedali Riuniti di Ancona’ e alla professionalità dei medici della Clinica di Cardiologia e Aritmologia di Torrette, coadiuvati da decine di infermieri volontari provenienti da numerose aziende e associazioni. Nella prima giornata di screening di martedì 17 maggio sono stati monitorati 262 pazienti, cui si aggiungono i 146 della mattinata di oggi, mentre sono oltre mille in totale quelli che si sono prenotati fino a sabato 21 maggio, ultimo giorno di controlli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X