facebook rss

Punto nascita di Fabriano,
cessazione delle attività il 20 febbraio

OSPEDALE – Predisposto il cronoprogramma per la riconversione, dopo la disposizione di inviare atto formale di chiusura del presidio, inoltrata dal Comitato Lea del Ministero della Salute alla Regione. Entro e non oltre il 15 febbraio, interrotte le attività di accettazione e di ricovero per parti e patologia ostetrica
Print Friendly, PDF & Email

L’ospedale di Fabriano

 

 

Chiusura del punto nascita di Fabriano: predisposto il cronoprogramma per la sua riconversione dopo la disposizione – inviata dal Comitato Lea del Ministero della Salute alla regione Marche – di inoltrare l’atto formale di chiusura del presidio. «Per garantire continuità nell’assistenza e adeguato accompagnamento – si legge in una nota della Regione –, il 5 febbraio è stata definita una strategia riorganizzativa, con un protocollo firmato dal direttore medico POU Av2 Mancinelli, il direttore del dipartimento materno infantile Cester ed il responsabile dell’unità operativa di ostetricia e ginecologia Mazzarini. Obiettivo: garantire l’attività senza interruzione di servizio e ridurre al minimo il disagio delle donne residenti nel Comune di Fabriano e nelle zone circostanti». Nel cronoprogramma si stabilisce che, entro e non oltre il 15 febbraio, cessi l’attività di accettazione e di ricovero per pazienti in gravidanza per parti e gestione di patologia ostetrica (correlata a stato di gravidanza in atto), mentre entro il 20 febbraio sono previste la dimissione delle pazienti ricoverate per patologia ostetrica e la cessazione dell’attività del Punto Nascita. Dal 20 febbraio in poi, si darà seguito a quanto operativamente previsto dal protocollo per mantenere ed implementare le attività. Verranno erogate, presso la Uosd di Fabriano, le attività di ostetricia, ambulatorio pre-concezionale o ambulatorio gravidanza a basso rischio (visite specialistiche, ecografie, procedure diagnostiche prenatali invasive: villocentesi e amniocentesi), ginecologia o ambulatorio ginecologico (visite, ecografie, isteroscopia, colposcopia, pap test), attività ambulatoriali specifiche (adolescenza, menopausa, malattie sessualmente trasmesse, patologie cervico-vagino-vulvare), attività chirurgiche, ostetricia (Day Surgery, IVG) e ginecologia (Day Surgery o in ricovero diurno)

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page