facebook rss

Mattia ha attraversato con le cuffiette:
non ha sentito le urla dei compagni
e i richiami del macchinista

TRAGEDIA SUI BINARI - Mattia Perini, 16 anni, civitanovese, non si è accorto dell'arrivo del treno se non all'ultimo quando ha cercato di tornare indietro ma ormai era tardi
Print Friendly, PDF & Email

Mattia Perini

 

di Maria Paola Cancellieri

Una tragedia che si è consumata sui binari, sotto gli occhi di un gruppetto di studenti e di un docente. Doveva essere un giorno come tanti per Mattia Perini, invece lo studente civitanovese è morto a soli 16 anni travolto da un treno in transito nella stazione di Loreto. Sembra impossibile a tutti che il suo cuore si sia fermato in un secondo mentre compiva un gesto abituale, quotidiano. Era uscito da scuola, l’Alberghiero ‘Einstein Nebbia’ di Loreto, alle 13,40 di oggi,  e come faceva ogni giorno aveva raggiunto la scalo ferroviario della città mariana. Verso le 14 di oggi, stava attraversando i binari per raggiungere la banchina dall’altra parte dei binari dove avrebbe dovuto attendere il treno regionale che lo avrebbe riportato a casa, a Civitanova. Cuffiette alle orecchie, Mattia avrebbe iniziato ad attraversare la strada ferrata proprio mentre stava entrando in stazione a velocità ridotta la Frecciargento Taranto-Milano con 294 passeggeri a bordo.

La stazione di Loreto dove è avvenuto l’incidente

Il convoglio era in transito e non avrebbe fatto sosta. Gli amici gli hanno gridato di fermarsi, il macchinista ha azionato il segnale acustico per invitarlo a spostarsi. Ma quando il ragazzino ha intravisto la sagoma del mezzo era ormai troppo tardi. Negli occhi sbarrati di chi guidava il treno si è specchiata l’ultima immagine di una giovane vita. Ci sono volute ore per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Secondo le testimonianze raccolte dagli agenti della Polfer, il ragazzino avrebbe tentato all’ultimo secondo di fare dietrofront per tornare indietro. Il macchinista avrebbe cercato di frenare ma l’impatto è stato inevitabile e letale: il 16enne è morto sul colpo e sono stati inutili i soccorsi sanitari. Sono rimasti sconvolti dalla drammatica esperienza i coetanei dello studente che hanno assistito alla scena senza poter aiutare l’amico. La notizia dell’incidente, di questa morte assurda, è corsa sui social network innanzitutto. I genitori del ragazzo, preoccupati per il suo ritardo hanno telefonato disperati a scuola sperando di trovarlo ancora lì. Poi sono partiti subito per Loreto e qui sono entrati in un tunnel di lacrime e strazio.

In queste ore di disperazione e profonda sofferenza, il sindaco di Loreto ha voluto manifestare il cordoglio della città mariana. «Esprimo a nome del Comune di Loreto il più forte dolore per la scomparsa di Mattia Perini e vivo cordoglio per la sua famiglia, colpita da questa tragedia, cui siamo molto vicini. – scrive Paolo Niccoletti – Sono corso sul luogo del fatto non appena avvisato ma ora è il tempo proprio del dolore e dei sentimenti più profondi verso Mattia e suoi cari, rinviando altri commenti e giudizi sino a quando le autorità deputate non avranno fatto maggiore chiarezza su quanto accaduto».

(ultimo aggiornamento alle ore 19.45)

Sedicenne travolto dal treno: «Compagni sotto choc, era uno studente bravo ed educato»

Attraversa i binari, 16enne muore travolto da un treno

Mattia ha attraversato con le cuffiette: non ha sentito le urla dei compagni e i richiami del macchinista

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page