facebook rss

Sedicenne travolto dal treno:
«Compagni sotto choc,
era uno studente bravo ed educato»

IL PRESIDE dell'istituto alberghiero di Loreto, frequentato dal giovane civitanovese Mattia Perini: «Domani faremo venire uno psicologo a scuola. I genitori mi hanno chiamato perché non arrivava a casa e mi sono subito attivato»
Print Friendly, PDF & Email

Mattia Perini

 

di Maria Paola Cancellieri

Amava lo studio, la scuola e lo sport. Aveva tanti sogni nel cassetto ed era uno studente modello dell’Alberghiero ‘Einstein Nebbia’ di Loreto, Mattia Perini, il 16enne di Civitanova travolto dal treno in corsa alla stazione della città mariana. E’ morto oggi pomeriggio sotto gli occhi di alcuni coetanei e di un docente che si trovavano sulla banchina ferroviaria in attesa del Regionale che li avrebbe riaccompagnati a casa. Non era questa la notizia che i suoi compagni di classe, i suoi insegnanti, il dirigente scolastico, avrebbero voluto apprendere. Poco dopo la tragedia, l’istituto scolastico è stato scosso dagli eventi.

La stazione di Loreto questo pomeriggio: il binario dove è avvenuto l’incidente

«Abbiamo ricevuto la telefonata dei genitori di Mattia che chiedevano informazioni – dice il preside, Gabriele Torquati -, il figlio era in ritardo e non riuscivano a mettersi in contatto con lui. Mi sono subito attivato per capire che cosa era successo e siamo rimasti sconvolti quando ci è stata confermata la tragedia. I genitori erano già partiti da Civitanova per raggiungere Loreto. Era uno studente bravo, educato, rispettoso e con un’ottima media di voti. Frequentava la III classe del corso Cucina ed era intenzionato a proseguire gli studi anche dopo la maturità». Le lacrime dei compagni di Mattia e del professore che hanno assistito alla sua fine senza poterla evitare hanno reso ancora più dolorosa la vicenda. «Sono scioccati – dice Torquati – e domani mattina gli amici ed i compagni di classe di Mattia a scuola saranno ascoltati dallo psicologo che la Croce Rossa di Loreto ci ha subito messo a disposizione». La scuola in segno di lutto ha anche deciso di annullare l’Open Day organizzato con gli ospiti dell’Erasmus domenica prossima, 12 gennaio. «E’ un gesto dovuto» specifica il preside.

 

Attraversa i binari, 16enne muore travolto da un treno

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page