facebook rss

Sassoferrato festeggia
il quarto paziente guarito

COVID 19 - Lo ha comunicato il sindaco Maurizio Greci. I casi positivi restano fermi a 18 e in settimana saranno sottoposti a tampone operatori e pazienti sintomatici delle cure intermedie e Rsa dell’ospedale di comunità oltre che della casa di riposo
Print Friendly, PDF & Email

 

 

 

Sassoferrato ha pagato il suo tributo al Covid 19 con la morte di tre cittadini ricoverati in ospedale. Adesso però la speranza riprende quota con l’annuncio della quarta guarigione, registrata in pochi giorni, di un paziente contagiato e del suo rientro a casa. «E’ con grande piacere che comunichiamo le avvenute dimissioni ed il rientro presso la propria abitazione di un altro dei soggetti risultati positivi nelle settimane passate a cui va il sentito bentornato a casa del sottoscritto e di tutta l’Amministrazione comunale» commenta il sindaco Maurizio Greci che fin dall’inizio dell’emergenza è stato trasparente nelle sue comunicazioni con i suoi concittadini. Nelle ultime 24 ore non ha registrato nuovi contagi pertanto il numero complessivo dei sassoferratesi risultati positivi rimane fermo a 18. «Si rinnova, ad ogni buon conto, come oramai di consueto, l’invito alla popolazione alla scrupolosa osservanza alle prescrizioni già fornite a livello ufficiale dalle Istituzioni e ampiamente diffuse da questa Amministrazione nei giorni scorsi, – sottolinea Greci – richiamando la cittadinanza, soprattutto nell’odierno frangente, al più rigoroso rispetto del senso civico di comunità. Un invito che vuole essere ancor più pressante nella settimana delle festività pasquali nel corso della quale le restrizioni imposte dalle normative nazionali in materia di contenimento del contagio rimangono valide e devono continuare ad essere scrupolosamente osservate». In settimana verranno sottoposti a tampone nasofaringeo gli operatori e i pazienti sintomatici delle cure intermedie e Rsa dell’Ospedale di Comunità “Sant’Antonio Abate”, nonché della Casa di Riposo “San Giuseppe”.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page